Mercoledì, 3 Marzo 2021

Governo, il ministro Tria blinda l'euro: "Non è in discussione, e il debito calerà"

"Ora meno deficit e più investimenti", racconta il ministro in un'intervista al CorSera

Giovanni Tria

"La posizione del governo è netta e unanime. Non è in discussione alcun proposito di uscire dall’euro". Lo ha dichiarato il ministro dell’Economia, Giovanni Tria, in un'intervista al Corriere della Sera.

"Il governo – ha spiegato – è determinato ad impedire in ogni modo che si materializzino condizioni di mercato che spingano all’uscita. Non è solo che noi non vogliamo uscire: agiremo in modo tale che non si avvicinino condizioni che possano mettere in discussione la nostra presenza nell’euro. Come ministro dell’Economia ho la responsabilità di garantire, su mandato del governo, che queste condizioni non si verifichino. Le dichiarazioni del presidente del Consiglio sono su questa linea e il governo nel complesso è responsabile verso il Paese".

Giovanni Tria, chi è il nuovo ministro dell'Economia 

Quanto alla possibile influenza che le dichiarazioni dei politici possono avere sull’andamento dei mercati finanziari, "all’avvio di un governo un dibattito politico vivace è normale", ha osservato l’economista. Il ministro ha spiegato che, nonostante il debito, l'Italia ha una "posizione finanziaria netta con l'estero ormai quasi in equilibrio", e ha sottolineato che quello del governo è "un programma imperniato su riforme strutturali, che punta su crescita e occupazione". 

"C’è una coalizione con vari punti di vista che si confrontano. E' un assestamento iniziale. Ma c’è un programma e bisogna fare attenzione – ha ribadito il ministro Tria – soprattutto a quello che dice e fa il governo, a partire dal presidente del Consiglio".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Governo, il ministro Tria blinda l'euro: "Non è in discussione, e il debito calerà"

Today è in caricamento