Martedì, 19 Ottobre 2021
Economia

Multe, la proposta "rivoluzionaria": arriveranno ai cittadini via mail (o via app)

Il ministero dell'Innovazione ha presentato un emendamento alla manovra 2020 che prevede l'introduzione di una piattaforma che permetterebbe di inviare in maniera digitale tutta una serie di atti amministrativi ai cittadini

La manovra economica prende sempre più forma, ma fino al 31 dicembre saranno possibili diverse modifiche, soprattutto alla luce dei numerosi emendamenti presentati. Uno di questi, arrivato dal ministero dell'Innovazione guidato da Paola Pisano, potrebbe rivoluzionare il metodo di invio delle notifiche ai cittadini riguardanti le multe. Una proposta arrivata in seguito a quella sul pignoramento del conto corrente per le multe non pagate, che ha generato numerose polemiche.

Multe via mail o app: la proposta

Ma cosa c'è nell'emendamento? La richiesta del ministero dell'Innovazione prevede l'introduzione di una piattaforma che consentirà alla Pubblica Amministrazione di notificare in maniera digitale tutta una serie di atti amministrativi, tra i quali anche le multe e le contravvenzioni. L'eventuale introduzione dell'invio delle multe via mail sarebbe senza dubbio il primo passo verso la nascita di un vero e proprio domicilio digitale che permetterebbe alla Pubblica Amministrazione di  raggiungere il cittadino non più attraverso il numero civico del proprio domicilio a cui inviare le comunicazioni cartacee, bensì per via digitale. In realtà un tentativo in questa direzione era già stato fatto con l'introduzione delle Pec, ma i risultati raggiunti sono stati molto lontani da quelli sperati. 

Il progetto presentato dovrebbe rientrare nell'iter di diffusione della cosiddetta Spid, l'identità digitale e, una volta creata la piattaforma, permetterebbe di accedervi e da lì optare la modalità con cui si desidera ricevere le notifiche digitali degli atti. Quest'ultimi verrebbero così inviati al destinatario via mail o attraverso un'app apposita.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Multe, la proposta "rivoluzionaria": arriveranno ai cittadini via mail (o via app)

Today è in caricamento