Mutui, boom di richieste da parte delle famiglie italiane: gli importi medi

Dopo alcuni mesi di rallentamento, a ottobre 2019 impennata del 18,4% delle richieste di nuovi mutui e surroghe da parte delle famiglie italiane. E' quanto emerge dal Barometro di Crif, che fotografa la situazione del Paese

Mutui e surroghe, boom di richieste a ottobre 2019. Foto di archivio Ansa

Oltre la metà degli italiani che acquistano una casa lo fa ricorrendo al mutuo. E nel mese di ottobre 2019 si è registrata una vera e propria impennata delle richieste di nuovi mutui e surroghe da parte delle famiglie italiane. Lo certificano i dati del Barometro Crif che segnalano +18,4% rispetto allo stesso mese del 2018, un irrobustimento della crescita che - si sottolinea in una nota - "rappresenta un elemento positivo per il mercato dopo tre trimestri improntati alla prudenza, con una dinamica complessiva influenzata dal recupero dei nuovi mutui ma, soprattutto, dalla ripresa delle surroghe stimolate da tassi applicati che negli ultimi mesi hanno toccato i nuovi minimi".

Mutui e surroghe, boom di richieste a ottobre 2019

A confermare il dato relativo a richieste di mutui e surroghe (il trasferimento del mutuo ipotecario, quindi del contratto stipulato con la banca per l'acquisto della prima casa, ad un'altra banca perché offre condizioni più favorevoli e quindi vantaggiose per il cliente) emerge anche il dato relativo all'importo medio richiesto, che nel mese di ottobre si è attestato a 133.600 euro, con un incremento del +4,2% rispetto al corrispondente mese del 2018.

mutui casa ottobre 2019 screenshot dal sito crif-2Screenshot dal sito crif.it

In termini assoluti si tratta del valore più elevato fatto registrare negli ultimi sette anni dopo il picco del giugno 2012, quando la media dei mutui richiesti era risultata pari a 133.074 euro.

Bonus casa, le ultime notizie su sconti e agevolazioni

In tema casa, anche quella del governo Conte Bis sarà una manovra economica con diversi sconti e agevolazioni. La vera novità introdotta dal nuovo esecutivo sarà il cosiddetto bonus facciate (una detrazione del 90% per chi effettua lavori di rifacimento della parte esterna di un edificio) mentre molti altri bonus, come quello per le ristrutturazioni e quello per i mobili, saranno confermati nella legge di Bilancio, a meno di clamorose modifiche. L'unica agevolazione a cui gli italiani dovranno dire addio dovrebbe essere il bonus verde (o bonus giardini), che l'esecutivo non sembra avere intenzione di confermare. Qui potete trovare tutte le informazioni sui bonus casa, tra conferme e novità.

Bonus facciate, così non va: come deve cambiare secondo associazioni e imprese
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiede il reddito di cittadinanza, ma si "dimentica" di avere un albergo da 800mila euro

  • In arrivo 55mila lettere dall'Agenzia delle Entrate

  • Medico muore durante il turno di notte: aveva 28 anni

  • Bonus tv e decoder, ora è ufficiale: chi deve cambiare il televisore

  • Jacqueline, figlia di Heather Parisi: "Perché non chiedete dove sono le altre due figlie?"

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di sabato 16 novembre 2019

Torna su
Today è in caricamento