Sabato, 24 Luglio 2021
Economia

Nestlè, contratto 'dolce' per i lavoratori: stipendi e premi più ricchi

Firmato il contratto integrativo per il quadriennio 2018-2021: tra le principali novità anche una banca ore solidale con la quale i lavoratori potranno cedere ferie e permessi

Nestlè (Foto archivio Ansa)

Premio annuale più ricco, aumento salariale e una banca ore solidale: sono queste le principali notivà previste nel contratto integrativo del Gruppo Nestlè per il quadriennio 2018-2021. Soddisfazione per la firma del'accordo da parte dei sindacati, come testimoniano le parole di Pietro Pellegrini, segretario nazionale Uila: "Si tratta di un risultato molto positivo che giunge a conclusione di una fase di ristrutturazione del Gruppo che ha ridisegnato la presenza di Nestlè in Italia e che ha comportato ridimensionamenti di organico. Il riconoscimento economico e le innovazioni sulla parte normativa testimoniano l'importanza di buone relazioni sindacali".

Ferrero, dolce novità: premio da 9mila euro per i dipendenti

L'accordo prevede all'interno delle relazioni industriali la possibilità di attivare Commissioni Bilaterali paritetiche su argomenti specifici quali: occupazione, organizzazione del lavoro, ambiente, welfare e salario.

Tutte le novità

In materia di pari opportunità e conciliazione dei tempi vita-lavoro, l'intesa prevede una banca ore solidale con la quale i lavoratori possono cedere ai colleghi riposi e ferie, con un contributo a carico dell'azienda per chi assiste i figli minori che necessitano di cure costanti. I giorni di permesso previsti dal Ccnl per patologie gravi dei figli sono elevati da 2 a 3; viene, poi, confermato il congedo retribuito di due settimane per i padri in occasione della nascita del figlio.

Lavazza, bonus da 250 euro a chi fa un figlio (e un premio per chi si sposa)

Il Premio Annuale Variabile viene modificato sia nei parametri che nell'importo, con un incremento del valore di 310 euro nel quadriennio (+ 13,5% rispetto al 2017), con una progressione di 2.300 euro nel 2018, 2.400 euro nel 2019, 2.500 euro nel 2020 e 2.600 euro nel 2021, per un totale di 9.800 euro nel quadriennio.

Si prevede, inoltre, la possibilità di convertire una quota di premio in servizi di welfare sociale dedicati in via privilegiata alla previdenza complementare, all'assistenza e alla genitorialità; la regolamentazione delle modalità attuative è affidata a una Commissione Bilaterale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nestlè, contratto 'dolce' per i lavoratori: stipendi e premi più ricchi

Today è in caricamento