rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022
Il report

I cantieri interrotti: nel 2021 commissariate 102 opere per 99 miliardi

Il ministro delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili, Enrico Giovannini, ha trasmesso al Parlamento il Rapporto annuale sullo stato di avanzamento dei lavori. La maggior parte delle criticità è di natura ambientale

Sono 102, per un valore di oltre 99 miliardi, le opere commissariate nel 2021. La maggior parte si trova al Sud. Il ministro delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili, Enrico Giovannini, ha trasmesso al Parlamento il Rapporto annuale sullo stato di avanzamento delle opere, redatto in base alle relazioni presentate dai 49 commissari straordinari nominati dal presidente del Consiglio ad aprile e agosto dello scorso anno. 

“Proprio per l’importanza che riveste questa iniziativa per il rilancio delle infrastrutture e lo sviluppo del Paese, il ministero ha posto un’attenzione senza precedenti al lavoro dei Commissari straordinari, con i quali è stato avviato un dialogo costante per risolvere eventuali criticità, condividere le migliori pratiche, assicurare l’utilizzo di criteri moderni per ridurre l’impatto ambientale delle opere, aumentare la sicurezza sul lavoro e coinvolgere le comunità locali”, spiega Giovannini. “Un impegno particolare - aggiunge - è stato profuso per accelerare al massimo il rilascio delle Valutazioni di impatto ambientale (VIA) da parte della competente commissione operante presso il ministero per la transizione ecologica. Sulla base dei dati raccolti il ministero verranno ora individuate, d’intesa con i commissari, le ulteriori iniziative necessarie per superare le criticità evidenziate”. 

Commissariamenti in due fasi

Ad aprile sono stati nominati 29 commissari straordinari per la realizzazione di 57 opere: 16 opere ferroviarie, 14 opere stradali, un’opera per il trasporto rapido di massa, 3 opere portuali, 11 opere idriche e 12 presidi di pubblica sicurezza. Nel complesso, gli interventi selezionati hanno un costo stimato di circa 86 miliardi di euro. Solo la realizzazione delle 16 opere ferroviarie genera un valore complessivo di spesa per investimenti di poco più di 62 miliardi di euro, di cui 29,4 miliardi destinati al Sud Italia (47,1%).  Ad agosto 2021 sono stati nominati altri 20 commissari straordinari (alcuni dei quali già commissari straordinari per le opere individuate nella prima fase) per la realizzazione di 45 opere, che riguardano: 15 opere ferroviarie; 18 opere stradali; 2 opere per il trasporto rapido di massa; 10 presidi di pubblica sicurezza. Nel complesso, gli interventi selezionati hanno un costo stimato di circa 14 miliardi di euro, di cui il 32% destinato al Mezzogiorno

Le criticità

Nel documento si evidenziano anche le "criticità" di molte opere, ma per il dicastero nella maggior parte dei casi si tratta di problemi “preesistenti” proprio per risolvere i quali si è deciso il ricorso al commissariamento. 

Riguardo alle 57 opere commissariate ad aprile 2021, il 56% riscontra problematiche di diversa natura: le criticità segnalate sono riconducibili a questioni ambientali (16%), archeologiche-paesaggistiche (13%), finanziarie (31%), tecniche (13%) e procedurali (27%). In particolare, nel settore ferroviario prevalgono criticità sulle procedure ambientali, per le infrastrutture stradali quelle ambientali, finanziarie e procedurali, mentre nei settori per il trasporto rapido di massa e i presidi di pubblica sicurezza si riscontrano problemi minori. 

Nel caso delle 45 opere commissariate ad agosto 2021, le criticità segnalate riguardano per il 25% a questioni ambientali, per il 18% a quelle archeologiche-paesaggistiche, per il 22% a quelle finanziarie, per l’8% ad aspetti tecnici, per il 27% a quelli procedurali. Riguardo alle infrastrutture ferroviarie, le principali criticità sono riconducibili alle autorizzazioni ambientali e agli incrementi dei costi. Per le opere stradali emergono problemi analoghi, con una maggiore rilevanza per questioni ambientali, archeologiche e finanziarie. Per le opere idriche e per i presidi di pubblica sicurezza prevalgono criticità relative all’incremento dei costi e procedurali. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I cantieri interrotti: nel 2021 commissariate 102 opere per 99 miliardi

Today è in caricamento