Giovedì, 4 Marzo 2021

Pace fiscale, il rinvio delle rate in scadenza il 10 dicembre

Per un milione e duecentomila contribuenti con il quarto Decreto Ristori arriverà la sospensione del pagamento della rottamazione-ter e del saldo e stralcio

Il quarto decreto ristori porterà con sé il rinvio delle rate della pace fiscale. Per un milione e duecentomila contribuenti arriverà quindi la sospensione del pagamento della rottamazione-ter e del saldo e stralcio, in scadenza il 10 dicembre. Il governo ha destinato in totale cinque miliardi al rinvio delle tasse di fine anno e di questi circa un miliardo sarà destinato alla pace fiscale. 

Pace fiscale, ecco il rinvio delle rate in scadenza il 10 dicembre

Il Sole 24 Ore conteggia oggi che i decreti anti-crisi hanno fatto slittare alla prima decade di dicembre le quattro rate della rottamazione-ter (che scadevano il 28 febbraio, il 31 maggio, il 31 luglio e il 30 novembre di quest'anno) e i due appuntamenti del saldo e stralcio del 31 marzo e del 31 luglio scorso. Adesso il governo e l'Agenzia delle Entrate lavorano al nuovo rinvio mentre ci sono 1,2 milioni di partite Iva e cittadini che dovranno pagare il conto delle due definizione lanciate dalla manovra 2019 e dal decreto fiscale. Si attendono anche ulteriori interventi in materia di riscossione, come annunciato dalla viceministra all'Economia Laura Castelli, compresa una ciambella di salvataggio per i contribuenti decaduti dalle rate anche della precedente rottamazione. Si attende anche una nuova rottamazione delle cartelle e la cancellazione dei crediti inesigibili. 

Il nuovo Dpcm 3 dicembre con le regole per il Natale 2020 e le deroghe per i nonni

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pace fiscale, il rinvio delle rate in scadenza il 10 dicembre

Today è in caricamento