rotate-mobile
Venerdì, 3 Febbraio 2023
Giù i prezzi

Buone notizie per chi usa il pellet: l'Iva scende dal 22 al 10%

La misura è prevista da uno degli emendamenti alla manovra

Sembra ormai certo che dal 2023 l'Iva sul pellet scenderà dal 22 al 10%. La misura, sostenuta praticamente da tutte le forze politiche, è prevista da uno degli emendamenti presentati alla legge di bilancio. Per chi ha investito su questo tipo di combustile arrivano dunque buone notizie: dopo i rialzi degli ultimi mesi, il costo del pellet dovrebbe tornare a scendere, per quanto non in modo troppo marcato. A meno che, per ragioni imprevedibili, non ci sia una nuova impennata dei prezzi.

Ad oggi il pellet ha un costo tutt'altro che basso, specie se consideriamo che in tanti avevano puntato su questo combustibile proprio per risparmiare. Basti pensare solo pochi mesi fa, l'Associazione italiana energie agroforestali (Aiel) riportava questi prezzi per un sacchetto di 15 chilogrammi:

  • Nord-Ovest: da un minimo di 4,94 euro fino a un massimo di 8,05 euro;
  • Nord-Est: da 4,62 euro a 8,88 euro;
  • Centro e al Sud Italia: da un minimo di 5,84 a un massimo di 6,41 euro;
  • Isole: fino a 9,52 euro.

Basta dare un'occhiata ai prezzi che si trovano oggi on line per rendersi conto di come le cose siano cambiate e i prezzi siano almeno raddoppiati (se non triplicati). Sul fronte del caro energia va registrata un'altra novità: l'emendamento alla legge di bilancio questa volta riguarda gli utenti del teleriscaldamento che avranno, sempre a partire dal 2023,  la riduzione dal 22 al 5% dell'Iva, come avviene già per chi usa il gas. 

Aumenti pensioni, il governo ci ripensa: chi viene penalizzato con le nuove modifiche

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Buone notizie per chi usa il pellet: l'Iva scende dal 22 al 10%

Today è in caricamento