Un pensionato su quattro "sopravvive" con meno di 500 euro al mese

Pensionati in piazza per protestare contro il governo. "Il governo scippa 3,5 miliardi di euro per la mancata rivalutazione delle pensioni: una cosa intollerabile"

Un momento della manifestazione nazionale dei pensionati di Cgil, Cisl e Uil "Dateci retta" in piazza San Giovanni, Roma, 01 giugno 2019. ANSA/ANGELO CARCONI

Oggi sono scesi in piazza per protestare contro il governo.  "Il governo ancora una volta fa cassa sui pensionati e scippa 3,5 miliardi di euro". Lo afferma il segretario genarle della Cisl Annamaria Furlan parlando con i giornalisti sotto al palco della manifestazione unitaria dei pensionati in piazza San Giovanni a Roma che è "strapiena - rimarca Furlan - perché il trattamento riservato ai pensionati italiani è 'insopportabile".

"Sono stati scippati 3,5 miliardi per la mancata rivalutazione delle pensioni: una cosa intollerabile", sostiene Furlan. "Da anni i governi fanno cassa sui pensionati ma almeno prima piangevano e ora siamo all'insulto: ci hanno dato degli 'avari' - aggiunge - ma gli assegni previdenziali vanno rivalutati". Il governo secondo Furlan deve "cambiare linea politica e sociale e mettere al centro la dignità della persona", intervenire sulla non autosufficienza e sanità. "Basta con i viaggi della speranza da Sud a Nord, è una cosa insopportabile - afferma- bisogna investire nella sanità pubblica con nuove assunzioni".

Landini (Cgil): "Se il governo non ci ascolta, altre iniziative"

''È chiaro che se il governo non ci ascolta e va avanti a fare una legge di bilancio che va in un'altra direzione insieme a Cisl e Uil valuteremo tutte le iniziative necessarie senza escludere nulla. Governo deve decidere a giugno e non dopo se vuole confronto con le parti sociali e in base a questo valuteremo''. Lo ha detto il segretario generale della Cgil Maurizio Landini parlando con i giornalisti sotto al palco della manifestazione unitaria dei pensionati in piazza San Giovanni a Roma. ''Questo è un mese di mobilitazione: oggi qui con i pensionati, l'8 in piazza con i lavoratori pubblici, il 14 ci sarà lo sciopero metalmeccanici, il 22 ci sarà grande manifestazione a Reggio Calabria sul Mezzogiorno'' ha detto Landini.

Pensionati in piazza (sulla pelle dei giovani): "Stop ai tagli, non siamo un bancomat"

1 pensionato su 4 sopravvive con meno di 500 euro al mese

In Italia 1 pensionato su 4 sopravvive con meno di 500 euro al mese per un totale di 4,5 milioni di persone. E' quanto emerge dall'analisi di Uecoop, l'Unione europea delle cooperative, su dati Inps in occasione della manifestazione nazionale dei pensionati in piazza San Giovanni, oggi a Roma, per protestare contro il taglio degli assegni. "Esiste una oggettiva situazione di difficoltà e di malessere che - sottolinea Uecoop - incide anche sulla capacità di pagare cure mediche e assistenza in caso di necessità. In questo senso il mondo cooperativo svolge un'azione strategica sul territorio nazionale seguendo ogni anno oltre 7 milioni di famiglie in un contesto che vede un progressivo invecchiamento della popolazione con più di 1 italiano su 5 (22,8%) che ha oltre 64 anni e ci sono 2,2 milioni di persone che superano gli 85 anni".

manifestazione pensionati ansa-2

Foto Ansa

Pensioni, 150mila "fortunati" ogni mese incassano più di 4mila euro

"Si tratta - continua Uecoop - di fasce di popolazione che fisiologicamente registrano una maggiore esigenza di cure, farmaci e assistenza con una forte domanda di servizi sanitari nonostante il 23,2% degli italiani, soprattutto al sud e nelle isole, abbia difficoltà a pagare le spese mediche con i problemi maggiori per chi è solo spiega Uecoop su dati Eurispes. Una problematica che tocca una fascia importante di pensionati, nonostante in Italia ci sia una nicchia di 150mila fortunati che ogni mese incassano una pensione dai 4mila ai 5mila euro e oltre".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Con l'aumento della speranza di vita che per gli uomini sfiora ormai gli 81 anni mentre per le donne supera gli 85 - evidenzia ancora Uecoop - l'obiettivo è continuare a garantire alti livelli di cure e assistenza con un sistema misto dove pubblico privato dovranno sempre più sostenersi a vicenda per soddisfare tutti quei servizi che l'uno o altro non riescono a coprire. La sfida del futuro è quella di potenziare l'assistenza a fronte di 5,7 milioni di italiani che - conclude Uecoop - negli ultimi tre anni si sono indebitati per sostenere i costi per cure mediche".

Operativa la flat tax per i pensionati che si trasferiscono al Sud (ma occhio ai paletti)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La testimonianza di Heather Parisi dalla Cina: "Oggi possiamo uscire, ma vietati tavoli al bar"

  • Heather Parisi: "La seconda quarantena a Hong Kong? Ecco come stanno davvero le cose"

  • Coronavirus, l'appello disperato di Linda da Londra: "Ci lasciano morire soli a casa come animali"

  • Amedeo Minghi ricoverato: "Avervi accanto è importante" (VIDEO)

  • Coronavirus, anziani restano senza acqua: la figlia chiama il 112 dalla Germania

  • Fabio Cannavaro dalla Cina: "Oggi è finita la quarantena, ecco la mia testimonianza"

Torna su
Today è in caricamento