rotate-mobile
Lunedì, 4 Marzo 2024
Economia Italia

Chi assiste la madre invalida ha diritto ad andare in pensione prima

Chiedere il pensionamento con 41 anni di contributi è possibile: ecco tutti i requisiti per lasciare il lavoro in anticipo rispetto all'età legale

Come andare in pensione in anticipo? Forse non tutti lo sanno, ma è possibile lasciare il lavoro anche solo dopo aver soddisfatto la regola della quota 41.

Come chiariscono gli esperti Inps al portale specializzato Penisioni Oggi, i lavoratori autonomi, possono chiedere il pensionamento con 41 anni di contributi a condizione di prestare assistenza da almeno sei mesi alla madre convivente.

Pensioni e legge 104: cosa c'è da sapere

Tuttavia per andare in pensione con 41 anni di contributi, è necessario che la persona da assistere si trovi in condizione di grave disabilità accertata ai sensi della legge 104.

Pensione anticipata: requisiti

Non solo. Per porter andare in pensione in anticipo occorre oltre a rispettare la quota 41 e la legge 104 dovrà essere soddisfatto altresì l'ulteriore condizione di possedere almeno 12 mesi di lavoro effettivo prima del 19° anno di età.

Come ricordano gli esperti inoltre non è possibile cumulare redditi da lavoro (dipendente o autonomo) per un periodo di tempo pari a quello (teoricamente) mancante al raggiungimento del requisito contributivo previsto per la pensione anticipata standard (42 anni e 10 mesi di contributi). 

Per comodità del lettore, ecco tutti gli articoli sulle pensioni

Nel 2050 serviranno almeno 70 anni per lasciare il lavoro (ma non per tutti)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chi assiste la madre invalida ha diritto ad andare in pensione prima

Today è in caricamento