Venerdì, 23 Luglio 2021
Economia

In pensione a 67 anni, l'ultima ipotesi: rinvio a partire dal 2019

Secondo il presidente della Commissione Lavoro alla Camera, Cesare Damiano, potrebbe slittare il voto sull'innalzamento dell'età per l'assegno

Foto di repertorio

Sulla possibilità di fermare l'adeguamento a 67 anni dell'età pensionabile si va verso un rinvio al 2019. Con l'avvicinarsi delle elezioni il Governo sembra voler rimandare un argomento così ostico, come confermato dalle parole di Cesare Damiano, presidente della Commissione Lavoro alla Camera: "Noi lavoriamo all'idea di non far emanare dal Governo il decreto direttoriale dei ministeri del Lavoro e dell'Economia relativo all'innalzamento dell'età pensionabile a 67 anni a partire dal 2019".

"Con l'avvicinarsi della discussione parlamentare sulla legge di Bilancio si moltiplicano le proposte e le indiscrezioni giornalistiche – prosegue Damiano - ci auguriamo che l'articolo del 'Corriere della Sera' di oggi che riferisce di una disponibilità del Governo a rimandare la decisione al 2018 trovi riscontro nella realtà". Secondo il  presidente della Commissione Lavoro alla Camera, un rinvio a giugno 2018 è già stato richiesto. 

Pensioni, le proposte dei sindacati

Il tema dell'età pensionabile è un nodo cruciale, forse il più spinoso, nella trattativa tra sindacati e Governo iniziata alla fine di agosto e proseguita con diversi incontri nel mese di settembre. In queste riunioni si è parlato di diverse proposte, dallo sconto per le mamme alle agevolazioni per i giovani.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In pensione a 67 anni, l'ultima ipotesi: rinvio a partire dal 2019

Today è in caricamento