rotate-mobile
Giovedì, 27 Gennaio 2022
Economia

Pensioni, via al cumulo gratuito dei contributi: come funziona e cosa fare

Una bella notizia per medici, ingegneri, avvocati. Firmata la convenzione fra Inps e l'Associazione delle Casse di previdenza dei professionisti. Ecco tutte le informazioni

Pensioni, ecco la novità tanto attesa: come vi avevamo anticipato in questo articolo, è arrivato il via libera al cumulo gratuito dei contributi per i professionisti. La convenzione stipulata tra Inps e l'Associazione delle Casse di previdenza dei professionisti, infatti, rende operativo questo strumento previsto dalla Legge di Bilancio del 2017. Di cosa si tratta e cosa bisogna fare? Ve lo spieghiamo nel dettaglio. Il cumulo gratuito dei contributi per i professionisti è l'opportunità per medici, ingegneri, avvocati ed altri professionisti di ricongiungere i contributi versati in diverse casse professionali autonome e quelli versati all'Inps.

Pensioni, da marzo stop alle trattenute sull'assegno 

Pensioni, cumulo dei contributi

In sostanza, il cumulo contributivo permette di ricongiungere diverse gestioni previdenziali per poi dar seguito ad una pensione unica. Questo tipo di operazione in passato aveva dei costi importanti che adesso sono stati azzerati con questa nuova norma. Centinaia di migliaia di professionisti potranno andare in pensione prima e con un assegno più "ricco" senza rinunciare a quei contributi versati in diverse casse previdenziali. "Non saranno più penalizzati i lavoratori che hanno carriere mobili", spiega il presidente dell'Inps, Tito Boeri. Ma quanti saranno i professionisti che potrebbero fare uso di questo strumento per il calcolo dei contributi per la pensione? Secondo le stime dell'istituto nazionale di previdenza sociale, la riforma coinvolgerà 700mila lavoratori di cui 70mila sono già in età da pensione.

Pagamento pensioni 2018, ecco il calendario aggiornato 

Pensioni, come e dove presentare la domanda

La domanda di pensione va presentata all'ente o cassa di ultima iscrizione ma sarà l'Inps ad erogare l'assegno al pensionato. I 5mila lavoratori che hanno già fatto domanda all'Inps, invece, non dovranno ripresentarla e saranno valutati con le nuove regole. Il presidente Boeri assicura che nel giro di dieci giorni sarà predisposta la procedura informatica per le domande e dopo le singole convenzioni tra l'istituto e le casse, che dovrebbe avvenire in tempi molto brevi, si potranno presentare le prime domande. Il presidente dell'Adepp (associazione degli enti privatizzati) Alberto Oliveti ha accolto con favore questo tipo di novità: "Finalmente - ha spiegato al Giorno - riusciamo a portare a termine la possibilità di poter vedere collegate tutte le varie entità versate, nelle varie storie contributive, e possiamo prevedere una singola pensione cumulata senza lasciare spezzoni contributivi che non abbiano poi un riconoscimento di tipo pensionistico".

Pensioni, via all'Ape volontario: cos'è e come funziona 

Bollette della luce, non paghiamo solo i morosi: ecco tutte le tasse "nascoste"

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pensioni, via al cumulo gratuito dei contributi: come funziona e cosa fare

Today è in caricamento