Lunedì, 1 Marzo 2021
Pensioni

Tagli alle pensioni d'oro, svolta vicina: c'è l'accordo tra 5 Stelle e Lega

Lo avrebbero riferito fonti dei 5 Stelle ad AdnKronos

Uno dei punti del contratto di governo tra Lega e 5 Stelle potrebbe contemplare tagli alle pensioni d’oro. Al momento non si conoscono ulteriori dettagli sulla misura - in passato i 5 Stelle avevano proposto di ridurre le pensioni sopra i 5mila euro, Corte Costituzionale permettendo - ma secondo fonti dei 5 Stelle citate dall'AdnKronos, ci sarebbe già un accordo di massima tra i due partiti. Si tratta comunque di una notizia non ancora ufficializzata, dunque il condizionale è più che mai d’obbligo.

Manca invece l’accordo sulla riduzione dei costi della politica, in particolare sul dimezzamento degli stipendi dei parlamentari. Come abbiamo spiegato in un precedente articolo, i punti più caldi della trattativa sono quelli relativi a migranti, giustizia e vincoli Ue.

Intanto da pochi minuti, al tavolo tecnico fra M5s e Lega è arrivato anche il leader del Movimento Luigi Di Maio, scomparso dai 'radar' questa mattina così come il leader della Lega Matteo Salvini. Al tavolo tecnico ha fatto capolino anche il tema della tassa di soggiorno per i turisti. L'idea delle controparti sarebbe quella di rimodularla, ma non si è ancora deciso in quale misura.

Addio Fornero e tagli alle pensioni d'oro: perché non sarà così facile

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tagli alle pensioni d'oro, svolta vicina: c'è l'accordo tra 5 Stelle e Lega

Today è in caricamento