Giovedì, 5 Agosto 2021
Economia

Pensioni, l'incontro con Poletti è un altro buco nell'acqua: sindacati preoccupati

I leader dei sindacati Cgil, Cisl e Uil hanno manifestato la loro preoccupazione dopo la riunione con il ministro del Lavoro. Camusso: “Serve un atto normativo che blocchi l'automatismo”

Poletti all'incontro con i leader sindacali (FOTO ANSA)

Si è concluso con una nuova fumata grigia l'incontro sulle pensioni tra i rappresentanti dei sindacati Cigl, Cisl e Uil e il ministro del Lavoro Giuliano Poletti. La riunione è stata interrotta dalla convocazione del Consiglio dei ministri e posticipata a data da destinarsi. Ma le prime dichiarazioni rilasciate agli organi di stampa dai leader sindacali lasciano intendere una distanza ancora non colmata tra le richieste fatte e la posizione del Governo.

Camusso: "Una norma che sospenda l'automatismo sull'aumento dell'età"

“C'è preoccupazione in particolare per la mancanza di risposte sulla previdenza": ha detto Susanna Camusso  leader della Cgil, che ha chiesto una presa di posizione da parte dell'esecutivo: “Sull'aumento dell'età rispetto all'aspettativa di vita serve un atto normativo che sospenda l'automatismo, vogliamo che il Cdm assuma quest'impegno”.

Calcolo pensione, cosa fare per evitare l'uscita a 70 anni

Oltre che sul meccanismo dell'aumento dell'età pensionabile, la Camusso ha espresso la sua perplessità anche su altri temi discussi con Poletti, come l'Ape Social ele pensioni per i giovani: “Non ci sono state risposte, Non è possibile che rimanga distanza tra le risposte avute e gli impegni assunti nella fase 2”. “Faremo delle considerazioni definitive – ha concluso la Camusso – quando avremo un quadro completo dei temi, con delle risposte vanno nella giusta direzione”.

Barbagallo: "Servono risposte"

Sulla stessa linea anche l'opinione di Carmelo Barbagallo, segretario generale della Uil: “Siamo di fronte alla necessità di fare una verifica per vedere le risorse che ancora possono essere postate sui temi della nostra piattaforma. C'è l'esigenza di risposte significative sulla fase due della previdenza”. Anche Barbagallo, come la Camusso, per dare dei giudizi preferisce aspettare un quadro più definito della situazione. 

Stop all'aumento dell'età e sconto per le mamme: le proposte dei sindacati

Furlan, appello al Governo e Gentiloni

La preoccupazione esternata dai leader di Cigl e Uil viene confermata anche dalle dichiarazione rilasciate da Annamaria Furlan, segretaria generale della Cisl: "Le proposte del sindacato sulla previdenza sono dentro l'accordo sulla fase due siglate dal Governo l'anno scorso. Vogliamo lanciare un appello al Governo e a Gentiloni: quei provvedimenti vanno portati a compimento”. 
“Una convocazione da parte del presidente del Consiglio – conclude la Furlan – sarebbe già un bel segnale di avvicinamento”. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pensioni, l'incontro con Poletti è un altro buco nell'acqua: sindacati preoccupati

Today è in caricamento