rotate-mobile
Sabato, 4 Dicembre 2021
Economia

Pensioni, a chi spetta la quattordicesima: requisiti e importi

Quali sono le pensioni che prevedono l'erogazione della quattordicesima? Ecco a chi spetta la mensilità aggiuntiva che viene pagata a luglio

La quattordicesima, ossia la mensilità aggiuntiva che viene accreditata a luglio, spetta anche ai beneficiari di diverse tipologie di pensione, ma non a tutti i contribuenti che usufruiscono di una misura previdenziale. Esistono dei casi in cui non è prevista o in cui viene accreditata insieme alla pensione diretta, nel caso in cui coesistano due misure previdenziali a beneficio dello stesso contribuente. Ma quali sono le pensioni a cui spetta la quattordicesima? Ecco nel dettaglio i requisiti di età e di reddito necessari per determinarla.

Pensioni, a quali spetta la quattordicesima

Secondo le norme vigenti, la quattordicesima mensilità spetta alle seguenti tipologie di pensioni:

  • di anzianità;
  • di vecchiaia;
  • ai superstiti, cioè di reversibilità;
  • assegno di invalidità;
  • pensione anticipata.

La quattordicesima non è invece prevista per le pensioni di invalidità civile, sulla pensione o assegno sociale, sulle pensioni di guerra e le rendite Inail, né sulle pensioni liquidate da fondi differenti.

Pensioni, se potessi avere mille euro al mese

Quattordicesima, chi ne ha diritto

Per avere diritto alla quattordicesima esistono dei requisiti sia di età che di reddito. Per quanto riguarda il primo, la mensilità aggiuntiva viene erogata ai pensionati con più di 64 anni, mentre per il secondo fattore esistono diverse prerogative:

  • il soggetto deve essere titolare di uno o più trattamenti pensionistici a carico dell’assicurazione generale obbligatoria e delle forme sostitutive gestite da enti pubblici di previdenza obbligatoria;
  • il reddito del destinatario non deve essere due volte superiore al trattamento minimo, ossia non deve superare i 1014,84 euro per l’anno 2018, per la percezione della quattordicesima in misura integrale;
  • tale reddito non deve essere due volte superiore al trattamento minimo più la quattordicesima, per la percezione parziale della misura.

Quattordicesima, gli importi

L'importo della quattordicesima varia in base al reddito minimo e agli anni di contributi. Ecco a quanto ammonta in base alle diverse situazioni. 

Per il contribuente con un reddito 1,5 volte superiore al trattamento minimo, gli importi saranno i seguenti:

  • 437 euro fino a 15 anni di contributi posseduti, se il beneficiario era lavoratore dipendente, o sino a 18 anni di contributi se era lavoratore autonomo o possedeva, comunque, contributi da lavoro autonomo;
  • 546 euro oltre 15 anni di contributi e fino a 25 anni se ex lavoratore dipendente, o oltre 18 anni di contributi e sino a 28 anni se era lavoratore autonomo o possedeva, comunque, contributi da lavoro autonomo;
  • 655 euro oltre 25 anni di contributi se ex dipendente, oltre 28 anni se era lavoratore autonomo o possedeva, comunque, contributi da lavoro autonomo.

Per i pensionati che superano il trattamento minimo di 1,5 volte, ma non superano la soglia determinata da 1,5 volte il trattamento minimo più l’importo della quattordicesima stessa, la quattordicesima equivale alla differenza tra la soglia appena descritta e il reddito percepito.

Pensione di reversibilità: chi e in che misura può percepirla

Invece, per i contribuenti con un reddito fino a due volte superiore al trattamento minimo, la quattordicesima sarà:

  • 336 euro fino a 15 anni di contributi, se l’interessato era un lavoratore dipendente, o sino a 18 anni di contributi se era lavoratore autonomo o possedeva, comunque, contributi da lavoro autonomo;
  • 420 euro oltre 15 anni di contributi e fino a 25 anni se ex lavoratore dipendente, o oltre 18 anni di contributi e sino a 28 anni se era lavoratore autonomo o possedeva, comunque, contributi da lavoro autonomo;
  • 504 euro oltre 25 anni di contributi se ex dipendente, oltre 28 anni se era lavoratore autonomo o possedeva, comunque, contributi da lavoro autonomo.

Anche in questo caso, gli importi si riferiscono a chi beneficia della misura piena. Per chi supera di due volte il trattamento minimo, ma non la somma con l'importo della quattordicesima stessa, l'importo sarà corrispondente alla differenza tra la soglia e il reddito percepito. 

Quattordicesima, quando viene pagata

La quattordicesima mensilità per i pensionati che hanno i requisiti precedentemente elencati viene erogata nel mese di luglio e viene pagata proporzionalmente ai mesi in cui si possiede il requisito di età, che ricordiamo, è di minimo 64 anni. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pensioni, a chi spetta la quattordicesima: requisiti e importi

Today è in caricamento