Giovedì, 15 Aprile 2021

Batosta sul governo: perché l'Ue boccia reddito di cittadinanza e quota 100

Secondo un report della Commissione Europea, la legge di bilancio del governo italiano avrà effetti negativi sull'economia: vediamo perché

Luigi Di Maio e Matteo Salvini nell'aula della Camera in una immagine del 13 febbraio 2019. ANSA/FABIO FRUSTACI

Sono i capisaldi della politica economica del governo M5s-Lega e, al contempo, le misure più discusse. Reddito di cittadinanza e quota 100, fulcro della manovra finanziaria del governo italiano per il 2019, non sono però "misure capaci di impattare positivamente sulla crescita di lungo termine". Almeno secondo il Country Report - l'analisi che viene fatta annualmente sulle economie dei singoli paesi dell'Unione - che verrà presentato dalla Commissione mercoledì il prossimo 28 febbraio. E' il quotidiano La Repubblica, oggi, ad anticipare una bozza del rapporto che la Commissione Ue approverà tra una settimana.

Quota 100, il buco nei conti: pensioni troppo basse, anche sotto il limite di legge

E' durissimo il giudizio dell'Ue, secondo le anticipazioni. L'Europa boccia reddito di cittadinanza e quota 100 e mette nero su bianco gli effetti negativi sulla crescita delle due principali misure approvate dal governo M5s-Lega nella manovra. Nel Country Report, una sorta di pagella annuale sullo stato dell'economia di ogni Stato dell'Eurozona, all'Italia viene dedicato un fascicolo di una cinquantina di pagine, che già circola informalmente tra le capitali europee, che smonta i piani del governo gialloverde.

Reddito di cittadinanza, super lavoro per i vigili: nel mirino divorzi e cambi di residenza

La Commissione Europea - che alcune settimane fa aveva già abbassato le stime di crescita dell'Italia nel 2019 dall'1,2 allo 0,2%, dato più basso in Europa - sostiene che quota 100 non fa altro che "aumentare la spesa pensionistica e peggiorare la sostenibilità del debito" e, poiché riduce la platea degli occupati, "ha effetti negativi sul potenziale di crescita".

Aumento delle tasse e rischio povertà che rimane alto

Non solo. L'Ue, spiega ancora Repubblica, avverte anche sull'aumento del gap sulla produttività tra Italia e il resto del continente, e sull'aumento della tasse. Secondo la Commissione, se da una parte la flat tax diminuisce le imposte sui lavoratori autonomi, in generale la manovra M5s-Lega "aumenta le tasse aggregate per le imprese". Sul reddito di cittadinanza vengono poi evidenziate possibili "difficoltà" e che il rapporto sull'economia italiana non crede che la misura per i più poveri e i disoccupati avrà effetti positivi sulla crescita economica o farà aumentare l’occupazione: "Il rischio povertà rimane alto", si legge nella bozza. Nel complesso, nella bozza del dossier si parla di "squilibri macroeconomici eccessivi" con il rapporto debito/pil che potrebbe aumentare fino a superare il 132%. La crescita bassa e le politiche del governo "portano pressioni sul deficit nei prossimi anni".

"Lo scenario macroeconomico comporta rischi di deterioramento del deficit 2019 e ci sono rischi significativi su quello 2020".

Nel documento, inoltre, la Commissione esprime la sua preoccupazione per il "rischio contagio" che la difficile situazione economica dell'Italia potrebbe avere sul resto dell’eurozona a causa della mancata riduzione del debito pubblico: "La sua riduzione è compromessa dai piani di bilancio del governo che indeboliscono la ripresa e aumentano il costo del credito tanto che il debito italiano resta una potenziale fonte di contagio per tutta l'Eurozona".

Cosa ci attende? Il prossimo 10 aprile, il governo dovrà presentare il Def, documento di Economia e Finanza. Il ministro dell'Economia Giovanni Tria ha assicurato che arriverà nei termini stabiliti, senza anticipi né ritardi. Di sicuro, il governo dovrà tenere conto del mutato quadro macroeconomico e della recessione tecnica nella quale è entrata l'Italia nella seconda metà del 2018, con ripercussioni negative su fatturato e ordini dell'industria nazionale. Nelle ultime ore è stata avanzata l'ipotesi di una manovra bis. Il ministro Tria si è detto possibilista, non escludendola, Salvini ha invece escluso qualsiasi correzione.

Pensioni, tutte le ultime notizie e le novità

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Batosta sul governo: perché l'Ue boccia reddito di cittadinanza e quota 100

Today è in caricamento