Domenica, 7 Marzo 2021

Pensioni, "salta" per quest'anno quota 41

Il vicepremier Matteo Salvini: "Non ci sarà 'quota 41' già da quest'anno, non abbiamo la bacchetta magica: i tempi sono per l'anno prossimo, abbiamo 5 anni davanti". Capitolo "quota 100": discostarsi dai due paletti (62 anni di età e 38 di contributi) appare difficile

Tema caldo di queste settimane, è "quota 100" l'ormai probabile novità contenuta nella prossima manovra sul fronte pensionistico. Per le pensioni "non ci sarà 'quota 41' già da quest'anno, non abbiamo la bacchetta magica: i tempi sono per l'anno prossimo, abbiamo 5 anni davanti" ha invece confermato il vicepremier e ministro dell'Interno Matteo Salvini, intervenendo a Rtl 102.5.

Lega e M5s sulle pensioni devono ancora trovare la quadra: in origine "quota 100" era stata pensata come modalità di uscita per tutti coloro la cui somma tra età e contributi fa cento. Per fare questo non bastano i 7 miliardi di euro effettivamente a disposizione. I paletti sarebbero quindi 62 anni di età e 38 di versamenti. 

Quota 41: a chi "conviene"?

Dopo settimane in cui "quota 100" era considerata la migliore soluzione,  Salvini negli scorsi giorni ha iniziato a rilanciare la "quota 41".  Ossia, andare in pensione con 41 anni di contributi, a prescindere dall'età. "Quota 41" sarebbe un'opzione a favore dei cosiddetti lavoratori "precoci", ovvero di coloro che hanno iniziato a lavorare molto precocemente e per i quali la "quota 100" sarebbe gravosa. Per il 2019 non se ne farà nulla, i tempi per intervenire e i fondi necessari non ci sono.

Il Def in pratica apre la via a un'uscita a 62 anni con 38 di contributi e con un sistema previdenziale che non dovrebbe portare penalizzazioni sull'assegno. Nei prossimi anni invece si tornerà a parlare di  un addio al lavoro basato semplicemente sugli anni di contributi. In base ai calcoli dell'Inps il superamento della riforma Fornero attraverso quota 100 tra età e contributi (senza paletti) o con 41 anni di contributi a qualunque età avrebbeavuto un costo immediato di 15 miliardi e poi un costo a regime di 20 miliardi. La riforma proposta da Lega e M5s, che non prevede quota 41, ha un costo dimezzato.

Esodo per 'Quota 100': scuola e sanità a rischio svuotamento

L'intenzione di Lega e M5s era quella di dare in ogni caso un segnale: e conti alla mano il segnale può essere dato non con quota 41 e nemmeno con quota 100 integrale: discostarsi dai due paletti (62 anni di età e 38 di contributi), a questo punto appare molto irrealistico.

Pensioni, spunta un nuovo paletto: l'ultima ipotesi sulla Quota 100 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pensioni, "salta" per quest'anno quota 41

Today è in caricamento