Pensioni, ora i sindacati scendono in piazza: così sarà riformata la legge Fornero

La Cgil terrà martedì 10 luglio a Roma una protesta per chiedere "una vera riforma previdenziale, che superi strutturalmente l'impianto complessivo della Legge Fornero"

'Pensioni: adesso risposte concrete'' è il titolo dell'iniziativa della Cgil che si terrà martedì 10 luglio a Roma. I lavori avranno inizio con la relazione del segretario confederale, Roberto Ghiselli mentre le conclusioni saranno affidate al segretario generale, Susanna Camusso. All'iniziativa, dove parteciperanno delegati e quadri della Cgil, sono stati invitati, oltre a Cisl e Uil, i Presidenti, gli Uffici di presidenza e i capigruppo delle commissioni Lavoro di Camera e Senato.

Pensioni, ultime notizie

''In una fase così delicata - sostiene la Cgil - il tema della previdenza assume una rilevanza particolare. Per questo motivo, in coerenza con l'iniziativa avviata dal sindacato nella precedente legislatura, anche in questa fase chiediamo ai nostri interlocutori di affrontare il tema di una vera riforma previdenziale, che superi strutturalmente l'impianto complessivo della Legge Fornero, sulla base della Piattaforma sindacale unitaria: ''Riformare le pensioni dare lavoro ai giovani'', che rimane per noi la proposta su cui confrontarci''.

Pensioni, cosa cambia tra pochi mesi (in attesa della riforma)

Come spiegavamo in questo articolo, il governo gialloverde sta vagliando l’ipotesi di una riforma con la possibilità di introdurre fin dal 2019 una quota 100 che consenta ai lavoratori di andare in pensione al raggiungimento dei 64 anni di età con 36 anni di contributi. Solo dal 2020, invece, dovrebbe essere estesa a tutti la quota 41, lo strumento con il quale si potrà andare in pensione indipendentemente dall’età anagrafica al raggiungimento di 41 anni di contributi.

Ma in attesa della riforma delle pensioni promessa dal governo M5s-Lega, i requisiti per la pensione subiranno una variazione al rialzo a partire dal 1° gennaio 2019.

Pensioni ultime notizie: l'età pensionabile sale, ecco gli esempi

I requisiti per la pensione - stabilito dalla Legge Fornero - subiranno una variazione al rialzo per l’adeguamento con le aspettative di vita rilevate dall’INPS, aumentate di 5 mesi. Questo adeguamento porterà ad un innalzamento dei requisiti previdenziali per tutti i trattamenti oggi a disposizione per smettere di lavorare.

Tria: "Flat tax non si rinvia"

Intanto il governo va dritto sulla sua strada secondo il contratto stipulato tra M5s e Lega. Dopo il Decreto Dignità approvato dal Governo su proposta dal ministro del lavoro Luigi Di Maio, si torna a parlare della riforma fiscale.

"La flat tax "non si rinvia", la questione "non è se farla ma come farla" valutando "un cronoprogramma per un'applicazione progressiva" della cosiddetta tassa 'piatta' - spiega il ministro dell'Economia Giovanni Tria in audizione alla Camera.

Flat Tax sarà in applicazione progressiva

"Non mi piace concentrarmi sulla critica dei precedenti governi, ma se c'è stato un crollo degli investimenti pubblici le cause possono essere varie, ma certamente non è un fatto di natura, come non è un fatto di natura la degenerazione della spesa corrente e questo ha già posto problemi nella mia capacità contrattuale in Europa".

"Quando si chiede per anni flessibilità per investimenti pubblici e poi si fa il contrario è chiaro che bisogna dimostrare una svolta per avere maggiore capacità contrattuale".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Gli obiettivi di medio termine dovranno un po' slittare, perché dobbiamo portare a termine il contratto di governo e perché non è il momento di fare manovre troppo 'pesanti' e restrittive" visto il previsto "rallentamento della crescita". Così il ministro dell'Economia Giovanni Tria, rispondendo a una domanda sul pareggio di bilancio durante l'audizione davanti alle commissioni congiunte Bilancio di Camera e Senato a Montecitorio. "L'impegno è ridurre progressivamente la pressione fiscale", ha aggiunto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gf Vip, De Blanck: "Alba Parietti una stronza". Il figlio dà ragione e lei chiama in diretta

  • Estrazioni Lotto e SuperEnalotto di oggi sabato 19 settembre 2020: numeri e quote

  • Estrazioni Lotto e SuperEnalotto di oggi giovedì 17 settembre 2020: numeri e quote

  • Estrazioni Lotto e SuperEnalotto di oggi martedì 15 settembre 2020: numeri e quote

  • Cosa c'è dietro il video dell'autoscontro con i banchi a rotelle nel primo giorno di scuola

  • Coronavirus, 5 bambini positivi in 5 classi diverse: ora tutti in isolamento

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Today è in caricamento