Giovedì, 26 Novembre 2020
Italia

Sì alla modifica delle pensioni: Tria svela come sarà la Manovra 2019

Il ministro Tria, ospite di un convegno di Confcommercio, ha aperto alla modifica della Legge Fornero parlando di come occorra "accelerare l'uscita dalle imprese di personale molto anziano per fare entrare giovani con competenze diverse"

Allentare i vincoli di bilancio portando il rapporto deficit/Pil al 2,4%. A quanto apprende l'agenzia di stampa Adnkronos da fonti di governo M5S, è questa la richiesta che i 5 Stelle e la Lega vorrebbero sottoporre al ministro del Tesoro, Giovanni Tria.

A Palazzo Chigi sale l'attesa per un vertice di governo che si preannuncia durissimo: da un lato la parte politica, decisa a portare a casa i principali punti del contratto di governo 'giallo verde', dall'altro il responsabile di via XX Settembre e i tecnici, che vorrebbero tener fede all'impegno preso in Europa, tenendo l'asticella del rapporto deficit/Pil all'1,6%. Subito dopo è previsto il Consiglio dei ministri che dovrà varare la Nota di aggiornamento del Def.

Manovra 2019, cosa ci sarà nella legge di bilancio

Il ministro Tria, ospite di un convegno di Confcommercio, ha aperto alla modifica della Legge Fornero parlando di come occorra "accelerare l'uscita dalle imprese di personale molto anziano per fare entrare giovani con competenze diverse". Un'apertura alla Quota 100, la misura auspicata da Lega e Movimento 5 stelle e contenuta nel programma di governo. 

Nel menù della manovra ci sarà in primis la disattivazione delle clausole di salvaguardia per bloccare l'aumento dell'Iva. "È il primo impegno", garantisce Tria, elencando poi il resto dei piatti-forti: gli interventi di riduzione fiscale che andranno "a favore il primo anno delle imprese medio piccole che vanno sotto la targhetta della flat tax per andare incontro ai minimi"; interventi per "la stabilità sociale" come il reddito di cittadinanza e i ritocchi alla Fornero.

Slitta il taglio dell'Irpef 

Per quest'anno niente tagli Irpef, arriveranno "negli anni successivi" assicura Tria. Fari anche sugli investimenti pubblici per spingere la crescita. Per velocizzare gli investimenti sono allo studio la semplificazione delle procedure, del codice degli appalti, della giustizia civile e un intervento per restituire alla pa la capacità tecnica progettuale. Misure che saranno attuate ''in modo consapevole, con gradualità e in modo coordinato, nella stabilità finanziaria'', assicura Tria.

Spread e Troika: lo scenario horror dopo una Manovra "a deficit" 

Intanto c'è attesa per la stima sul deficit che verrà indicata nella Nota di aggiornamento al Def: la cifra di compromesso sul disavanzo si aggirerebbe all'1,9%, superiore all'1,6% difeso da Tria, ma inferiore all'2,8% sostenuto dal vice premier Di Maio sulla scia della Francia. Tuttavia potrebbe essere ritoccato al rialzo durante l'iter parlamentare se le forze di governo chiederanno l'autorizzazione a sollevare ulteriormente l'asticella.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sì alla modifica delle pensioni: Tria svela come sarà la Manovra 2019

Today è in caricamento