Mercoledì, 3 Marzo 2021

Pfizer: dal vaccino anti-Covid entrate per 15 miliardi di dollari

La stima sui ricavi del 2021. L'azienda prevede di generare un margine netto sul farmaco del 25-30%

Foto di repertorio

Il gruppo farmaceutico americano Pfizer stima che le vendite del vaccino anti-Covid, sviluppato in partnership con l'azienda tedesca BioNTech, porteranno entrate per circa 15 miliardi di dollari nell'arco dell'intero 2021, una cifra che potrebbe aumentare se il colosso farmaceutico dovesse firmare altri contratti di vendita oltre a quelli già sottoscritti. Pfizer, che ha pubblicato oggi i suoi risultati trimestrali, prevede di generare un margine netto sul farmaco del 25-30%. 

Nel quarto trimtreste I ricavi trimestrali dell'azienda sono aumentati del 12% rispetto al trimestre dell'anno precedente. Pfizer ha risollevato il suo anno fiscale 2021 e ha stimato guadagni per azione tra 3,10 e 3,20 dollari, rispetto alla stima precedente di 3,00-3,10 dollari, dovuto soprattutto alla previsione di reddito del vaccino Covid-19. Ora il colosso del farmaco si aspetta che le entrate siano tra 59.4 miliardi di dollari e 61.4 miliardi di dollari per l'anno fiscale 2021. Pfizer ha inoltre riferito che il suo reddito netto per il quarto trimestre è stato di 594 milioni di dollari o 0,10 dollari per azione rispetto a una perdita di 337 milioni di dollari o 0,06 dollari per azione nell'anno precedente.

Quanto costano i vaccini anti-Covid

La casa farmaceutica newyorkese è stata la prima azienda a ricevere l'autorizzazione all'uso negli Stati Uniti e nel Regno Unito per il vaccino Covid-19. Il prezzo ufficiale dei vaccini è in teoria ancora top secret, ma a metà dicembre un tweet 'scappato' per errore alla sottosegretaria belga al Bilancio Eva de Bleeker ha rivelato il listino prezzi dei vari farmaci per i Paesi Ue. De Bleeker ha rimosso la tabella dei prezzi dal suo account Twitter ma lo screenshot è stato diffuso dai media belgi. Lo screenshot che dimostra che il vaccino BioNTech/Pfizer costa 12 euro a dose. Moderna ha il prezzo più alto a 14,70, mentre Astra-Zeneca è il più economico a 1,78 euro. I vaccini a mRna dunque sono i più cari, ma anche in più efficaci essendo in grado di fornire una protezione del 94-95%. 

vaccini costi-2

Da Pfizer-BioNTech 75 milioni di dosi in più all'Ue

Intanto ieri la presidente della Commissione Europea Ursula von der Leyen ha fatto sapere via social network che Pfizer aumenterà le consegne nei Paesi Ue. "Stiamo lavorando con le case farmaceutiche per assicurare che i vaccini arrivino agli europei. BionTech-Pfizer consegnerà 75 mln di dosi aggiuntive" di vaccino anti-Covid "nel secondo trimestre dell'anno, e fino a 600 mln di dosi in totale nel 2021". La numero uno dell'Eurogoverno in un'intervista a un ristretto numero di quotidiani internazionali, ha confermato che l’obiettivo è quello di immunizzare il 70% della popolazione adulta in Europa entro l’estate. 

Von der Leyen ha fornito molti dati sulla campagna vaccinale in corso in Europa, spiegando che in totale “a un mese dall’avvio delle inoculazioni abbiamo consegnato 18 milioni di dosi. Posso dirvi che a febbraio ne arriveranno altre 33 milioni e a marzo 55 milioni. Nel secondo trimestre saranno ancora di più: 300 milioni da parte delle tre aziende già autorizzate dall’Ema (Pfizer-Biontech, Moderna e AstraZeneca, ndr) e, se otterranno anche loro il via libera, altre 80 milioni di fiale da Johnson and Johnson e Curevac. Siamo sulla buona strada, alla fine avremo 2,3 miliardi di vaccini, il triplo di quel che ci serve e potremo aiutare anche i paesi vicini all’Unione”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pfizer: dal vaccino anti-Covid entrate per 15 miliardi di dollari

Today è in caricamento