Sabato, 15 Maggio 2021

Polizze dormienti, c'è una "sorpresa" in arrivo per 240mila italiani

L'Ivass ha reso noto di aver ''risvegliato'' 240mila polizze non riscosse, per un controvalore di 4,4 miliardi di euro

Foto di repertorio

Grazie ai controlli incrociati dei dati dell'Ivass, l'Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni, sono state ''risvegliate'' ben 240mila polizze dormienti, per un controvalore di 4,4 miliardi di euro da riscuotere. Tali polizze vengono definite ''dormienti'' in quanto non sono state riscosse dai beneficiari e giacciono presso le imprese in attesa della prescrizione.

Nella lettera al mercato inviata oggi, l'Ivass, si legge in una nota, offre alle compagnie assicurative, anche per il 2020, il servizio di incrocio tra i codici fiscali degli assicurati italiani e i dati sui decessi disponibili presso l'Anagrafe tributaria, ''in modo da agevolare la ricerca di polizze non riscosse''. Il nuovo incrocio interessa anche le polizze infortuni, che assicurino un capitale in caso di decesso per infortunio. 

I dati raccolti dall'Ivass, spiega l'Istituto, ''aiuteranno le imprese a individuare e contattare i beneficiari per una pronta liquidazione dei capitali assicurati''.Con il ''risveglio'' delle polizze le imprese dovranno attivarsi tempestivamente per la liquidazione delle somme ai beneficiari 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Polizze dormienti, c'è una "sorpresa" in arrivo per 240mila italiani

Today è in caricamento