Mercoledì, 23 Giugno 2021
Economia

Da 28 anni il ponte via terra tra Cina ed Europa forgia legami più forti

Un treno merci Cina - Europa di ritorno dal Kazakistan arriva alla stazione Xinzhu della ferrovia cinese Xi'an Bureau Group Co., Ltd. nella città di Xi'an nella provincia dello Shaanxi della Cina nord-occidentale, 3 febbraio 2021. (Xinhua / Li Yibo)

Al porto di Lianyungang, nella provincia di Jiangsu, nella Cina orientale, si vedono diverse gru che sollevano lentamente contenitori colorati e li dispongono in fila, pronti per essere trasportati dai treni merci dalla Cina all’Europa. I prodotti, che compredono mascherine, ascensori e materiali da costruzione, saranno spedite verso destinazioni asiatiche ed europee prima del Festival di Primavera, che cade il 12 febbraio di quest'anno.

La città di Lianyungang è il terminale orientale del New Eurasian Land Bridge (NELB) lungo 10.900 km, un passaggio internazionale che collega il Pacifico e l'Atlantico. Il ponte va dalle città costiere cinesi di Lianyungang e Rizhao a Rotterdam, nei Paesi Bassi e Anversa in Belgio, passando per Kazakistan, Russia, Bielorussia, Polonia e Germania. Serve più di 30 Paesi e regioni. Negli ultimi cinque anni, i treni merci internazionali hanno effettuato circa 4.000 viaggi dal porto di Lianyungang.

"Solo nel mese di gennaio, 32 treni merci Cina-Europa hanno attraversato il porto di Lianyungang e 23 treni merci dovrebbero partire a febbraio", ha affermato Zuo Xuemei, vice direttore generale di Lianyungang China-Kazakhstan International Logistics Co., Ltd.

Anni di cambiamento

Il 1° dicembre 1992, una locomotiva ha trainato il primo treno merci internazionale verso l'Asia centrale e l'Europa da Lianyungang, segnando l'apertura ufficiale della NELB. La locomotiva è stata conservata fino ad oggi nel porto di Lianyungang, a testimonianza della trasformazione della cooperazione economica e commerciale tra Cina ed Europa. Shen Gang, con Sinotrans Land Bridge Transportation Co., Ltd., ha detto che la società è la pioniera nella fornitura di servizi di trasporto sulla NELB.

"Il primo treno internazionale è stato caricato con 30 container e 15 carrozze di merci alla rinfusa", ha detto Shen. "All'inizio era una locomotiva a combustione interna con una velocità media di 40 km orari. Oggi la ferrovia è stata elettrificata, con una velocità media di 80-120 km orari".

Lo scorso anno, 554 treni merci Cina-Europa sono partiti da e sono arrivati ??a Lianyungang.

Ricordando i vecchi tempi, Shen ha detto che i primi lavoratori dovevano andare con i treni per garantire l'arrivo sicuro delle merci. "Tuttavia, ora possiamo ottenere informazioni logistiche tramite Internet in qualsiasi momento, rendendo l'intero processo più conveniente ed efficace", ha aggiunto Shen.

Bruce Wei, direttore generale della World Jaguar Logistics Inc., filiale di Lianyungang, ha iniziato a prestare servizi di trasporto ferroviario lungo la NELB nel 2012. I prodotti consegnati attraverso questa rotta hanno subito cambiamenti significativi nel corso degli anni, ha affermato.

"In passato, i beni principali erano automobili e materiali da costruzione di seconda mano. Ma oggi vengono spediti anche ascensori, prodotti elettronici e pannelli solari, il che riflette il miglioramento degli standard di vita delle persone lungo la NELB", ha detto Wei.

La NELB non è solo un semplice corridoio di trasporto, collega anche le province interne della Cina con l'Europa e collega tutti i Paesi interni tra di loro, ha detto Li Yuan, professore presso l'Istituto di studi sull'Asia orientale, l'Università di Duisburg-Essen.

Quando la pandemia ha colpito duramente la logistica marittima globale, le forniture mediche prodotte in Cina sono state costantemente inviate in Europa attraverso il ponte continentale eurasiatico. Ciò significa l'importanza del corridoio di trasporto terrestre, ha detto Li. A dicembre le autorità hanno affermato che, l'anno scorso, i treni merci Cina-Europa hanno trasportato 5.580 tonnellate di forniture antiepidemiche a Paesi europei tra cui Germania, Serbia, Polonia e Austria dalla sola città cinese di Wuhan.

Cooperazione più stretta

La Cina è diventata il principale partner commerciale dell'UE, mentre l'UE è ora il secondo partner commerciale della Cina. L'UE è anche la terza fonte e destinazione di investimenti della Cina.

Il 30 dicembre è stato annunciato che la Cina e l'Unione Europea hanno completato i negoziati per l'accordo sugli investimenti come previsto dopo 35 round di negoziati, una pietra miliare nello sviluppo delle relazioni Cina-UE. L'accordo fornirà un maggiore accesso al mercato, un livello più elevato del contesto imprenditoriale, maggiori garanzie istituzionali e migliori prospettive di cooperazione per gli investimenti reciproci.

"Il rafforzamento dei legami economici, in particolare l'eliminazione delle barriere sugli investimenti e sul commercio tra Cina ed Europa, porterà alla costante ripresa e alla crescita dell'economia globale nell'era post-pandemica", ha detto Li.

5. China-Europe freight train at Zhengzhou Statio-2

Treno merci Cina-Europa alla stazione di Zhengzhou, nella provincia cinese di Henan. (Xinhua / Li An)

Nel corso degli anni, il ponte via terra ha contribuito a rafforzare la cooperazione economica e commerciale tra Cina ed Europa. Nella città portuale tedesca di Duisburg, si vedono spesso in numerosi hub di trasferimento i container realizzati appositamente per i treni merci Cina-Europa. Sono utilizzati per esportare vestiti, prodotti elettronici ed elettrodomestici dalla Cina all'Europa. Nel frattempo, sempre più automobili, macchinari e cibo continuano ad entrare in Cina dall'Europa attraverso il ponte terrestre.

6. Workers load a container onto a train at Urumqi-2

I lavoratori caricano un container su un treno presso l'Urumqi China-Europe Railway Express Hub a Urumqi, capoluogo della regione autonoma dello Xinjiang Uygur nella Cina nord-occidentale, 12 marzo 2020. (Xinhua / Wang Fei)

La Cina e l'Europa centrale e orientale vedono una cooperazione sempre più efficace

7.A China-Europe freight train bound for Duisburg-2

Un treno merci Cina-Europa diretto a Duisburg, in Germania, parte dalla stazione di Tuanjiecun a Chongqing, nel sud-ovest della Cina, il 1 ° gennaio 2021. (Xinhua / Tang Yi)

Dai Mingyou possiede un'azienda produttrice di arredamenti per interni a Fuyang, nella provincia di Anhui, nella Cina orientale. Con l'avvicinarsi delle vacanze del Festival di Primavera, lo staff di Dai lavora 24 ore su 24 per consegnare una gran quantità di ordini di esportazione, principalmente per i paesi dell'Europa centrale e orientale (PECO).

"La Germania era la principale destinazione delle esportazioni dei nostri prodotti, ma ora i Paesi dell'Europa centrale e orientale come Polonia, Repubblica Ceca e Slovacchia rappresentano la metà delle nostre esportazioni", ha affermato Dai. Fondata nel 2013, l'azienda di Dai è cresciuta costantemente producendo e vendendo squisiti mobili in legno e rattan. Le sue esportazioni hanno raggiunto i 20 milioni di dollari americani nel 2020, con circa un quinto destinate alla Polonia.

"Il nostro primo contratto con un cliente polacco ha incontrato alcune difficoltà, eppure entrambe le parti hanno mostrato sincerità e onestà nella risoluzione dei problemi", ha ricordato Dai.

Successivamente, Dai e la sua controparte polacca sono diventati amici. Il numero dei suoi clienti polacchi è cresciuto fino a 20, tanto che Dai ha aperto una filiale polacca della sua azienda, che inizierà a operare non appena il COVID-19 sarà sotto controllo in Polonia.

La cooperazione tra la provincia di Anhui e i Paesi dell'Europa centrale e orientale (PECO) è aumentata negli ultimi anni, con sei relazioni amichevoli interprovinciali stabilite tra le due parti, secondo fonti del governo provinciale. Questa tendenza è stata osservata anche in altre parti della Cina.

Nonostante la depressione economica prodotta dal COVID-19 nella maggior parte del mondo, il commercio totale tra Cina e PECO è aumentato dell'8,4% nel 2020, raggiungendo 103,45 miliardi di dollari, superando per la prima volta la soglia dei 100 miliardi di dollari, secondo i dati dal Ministero del Commercio cinese.

Dall'istituzione del meccanismo di cooperazione tra le due parti nel 2012, gli investimenti diretti della Cina in 17 Paesi PECO sono ammontati a 3,14 miliardi di dollari entro la fine del 2020, coprendo energia, infrastrutture, logistica, componenti di automobili e altri settori. Nel frattempo, i 17 Paesi hanno investito 1,72 miliardi di dollari in Cina durante lo stesso periodo.

8. A China-Europe freight train bound for Duisburg of Germany-2

Un treno merci Cina-Europa diretto a Duisburg, in Germania, si prepara per la partenza alla stazione di Tuanjiecun nel sud-ovest della Cina di Chongqing, il 1 ° gennaio 2021. (Xinhua / Tang Yi)

I dati del Ministero mostrano anche che il servizio di treni merci Cina-Europa ha contato circa 12.400 viaggi nel 2020, con passaggi e destinazioni chiave tra cui Polonia, Ungheria, Repubblica Ceca, Lituania e Slovacchia.

Il servizio di treni merci è diventato l'ancora di salvezza della risposta anti-epidemica e la linea di rifornimento della Belt and Road Initiative, oltre a costruire una strada di amicizia e prosperità tra Cina e PECO. Lo ha sottolineato Lin Songtian, presidente dell'Associazione del popolo cinese per l'amicizia con i Paesi esteri, in un collegamento video durante il quinto incontro dei leader locali Cina-PECO tenutosi il 5 febbraio a Shenyang, capitale della provincia di Liaoning nella Cina nordorientale.

Attraverso il servizio, lo yogurt bulgaro, il latte polacco, il vino ungherese e l'olio d'oliva greco sono arrivati ??in varie parti della Cina per arricchire le tavole da pranzo dei cinesi, ha affermato Lin.

Secondo Lin, Cina e PECO hanno stabilito 212 coppie di amichevoli relazioni provinciali e municipali, che hanno promosso la cooperazione in vari campi e migliorato la comprensione reciproca e l'amicizia tra le persone. Gli incoraggianti risultati ottenuti nella cooperazione la dicono lunga sull'enorme potenziale di complementarità tra le due parti, ha affermato Huo Yuzhen, rappresentante speciale della Cina per la cooperazione Cina-PECO. Liu Ning, il governatore della provincia di Liaoning, ha dichiarato all'incontro che le rotte cargo marittime che collegano il Liaoning e l'Europa passano attraverso 12 città in cinque Paesi dell'Europa centrale e orientale, e il volume degli scambi della provincia con 17 PECO ha raggiunto 2,89 miliardi di dollari nel 2020.

La provincia croata di Zara e la provincia cinese di Hainan hanno firmato un accordo per stabilire relazioni amichevoli nel dicembre 2019. Il prefetto della provincia di Zara, Bozidar Longin, ha dichiarato, tramite un collegamento video, che la sua provincia sostiene attivamente la Belt and Road Initiative. Il meccanismo di cooperazione Cina-PECO fornisce una solida base per i governi locali dei due Paesi per realizzare lo sviluppo economico regionale, consentendo alle due parti di realizzare progetti di cooperazione specifici, condividendo conoscenze ed esperienze, ha aggiunto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da 28 anni il ponte via terra tra Cina ed Europa forgia legami più forti

Today è in caricamento