rotate-mobile
Martedì, 25 Giugno 2024
Economia

Poste Italiane presenta il progetto "Polis" per semplificare la vita dei cittadini

La premier Giorgia Meloni: "Sono fiera di questo progetto che farà risparmiare tempo ai cittadini e unirà l'Italia"

L’ufficio postale dei piccoli centri abitati si rivoluziona, aprendo le porte a tutta una serie di servizi della Pubblica Amministrazione per semplificare la vita dei cittadini. Poste Italiane ha presentato oggi il "Progetto Polis" che mira a promuovere la coesione economica, sociale e territoriale nei piccoli centri urbani e nelle aree interne del Paese attraverso la realizzazione di uno "sportello unico di prossimità" e la creazione della più grande rete nazionale di coworking.

"Poste Italiane contribuirà a colmare il gap infrastrutturale tra città e piccoli centri offrendo servizi essenziali con l'obiettivo di migliorare la qualità della vita dei cittadini", ha dichiarato la presidente di Poste Italiane, Maria Bianca Farina. "Il progetto Polis - ha spiegato l'amministratore delegato di Poste, Matteo Del Fante - nasce per garantire a 16 milioni di italiani che vivono nei comuni con meno di 15.000 abitanti pari opportunità di accesso ai molteplici servizi della Pubblica Amministrazione, avvicinandoli concretamente allo Stato. La sua attuazione contribuisce ad accelerare anche la trasformazione digitale del Paese".

Progetto Polis, negli uffici postali di 7.000 comuni lo sportello unico per i servizi della PA

Il progetto Polis, presentato presso il "Centro Congressi La Nuvola" a Roma alla presenza delle principali cariche istituzionali dello Stato e dei 7000 sindaci dei Comuni italiani con meno di 15.000 abitanti, prevede la realizzazione degli “Uffici Polis”, sportelli unici di prossimità per fornire ai cittadini i servizi della Pubblica Amministrazione: documenti d’identità, certificati anagrafici, atti e certificati giudiziari, certificati previdenziali, servizi alle Regioni e tanto altro. Tutti i servizi in un solo luogo per semplificare la vita dei cittadini, ma anche uno spazio per le comunità, con ATM, lockers, colonnine di ricarica per la mobilità elettrica, aree esterne rinnovate a disposizione della cittadinanza, il tutto in edifici green e sostenibili con il fotovoltaico e sistemi di smart building. Al momento sono già stati completati i lavori in 40 uffici postali e sono stati avviati lavori in altri 230, che diventeranno 1.500 entro la fine dell’anno, ma è 7.000 l'obiettivo finale del progetto.

Presentazione Pogetto Polis

Il progetto prevede anche la creazione di una rete di coworking composta da 250 siti, gli “Spazi per l’Italia”, realizzata attraverso la valorizzazione del patrimonio immobiliare di Poste Italiane.

Il progetto Polis – case dei servizi di cittadinanza digitale è stato approvato nell’ambito del Decreto Legge n. 59 del 6 maggio 2021 che istituisce il "Piano nazionale complementare al Pnrr" per complessivi 800 milioni di euro. A fronte del finanziamento ricevuto, Poste Italiane investe 1 euro per ogni 2 euro finanziati.

Giorgia Meloni: "Sono fiera di questo progetto"

"Questo è un progetto imponente, capillare, un modello di collaborazione a 360 gradi tra un’azienda strategica e l’amministrazione centrale e locale dello Stato, un modello di inclusione sociale - ha dichiarato la premier Giorgia Meloni nel suo intervento -. Questa nazione può ancora essere un esempio da seguire per gli altri, un modello che gli altri possono copiare, possiamo ancora insegnare tanto, questo è un progetto che insegna - ha aggiunto -. Il messaggio che si manda è che noi vogliamo unire l’Italia, vogliamo ricucire il tessuto tra le città più grandi e le comunità più piccole, perché non vogliamo cittadini di serie A e cittadini di serie B. Vogliamo una sola Italia nella quale lo Stato e tutte le sue articolazioni si mettono al servizio dei cittadini, una sola Italia che non sia arrende allo spopolamento, dove nessuno deve sentirsi escluso". Tutto questo sarà possibile grazie a Poste che da sempre lavora per essere "più moderna, inclusiva e sostenibile. Poste c’è dove spesso manca quasi tutto. È un avamposto della presenza delle istituzioni sul posto. Oggi Poste fa un altro importante balzo in avanti verso la modernità. Il Progetto Polis è un’iniziativa che aiuta a risparmiare tempo, io sono fiera di presentare questo progetto".

Giorgia Meloni-22

Mattarella: "La permanenza di questi servizi offre opportunità di crescita per il Paese"

Il progetto Polis coinvolgerà 7.000 piccoli comuni e 16 milioni di persone, "una parte fondamentale, decisiva, per lo sviluppo del nostro Paese", ha dichiarato il presidente della Repubblica Sergio Mattarella nel suo intervento a conclusione della presentazione del progetto Polis da parte di Poste Italiane. Il progetto Polis è "importante come tappa del processo del Pnrr ma anche come risposta per il nostro Paese che nel tempo ha assistito ad un impoverimento dei servizi. Grazie a Poste per aver mantenuto gli uffici postali nei piccoli centri, che sono elementi di riferimento dell’identità. Questa scelta di colmare le lacune che si erano create è una scelta di valore. La permanenza di questi servizi offre opportunità di crescita economica e sociale per il nostro Paese. Il mondo è cambiato ma la vocazione di Poste si conferma".

Sergio Mattarella-8

Continua a leggere su Today.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Poste Italiane presenta il progetto "Polis" per semplificare la vita dei cittadini

Today è in caricamento