rotate-mobile
Lunedì, 24 Giugno 2024
Economia Italia

Sorpresa "amara" per il portafogli: aumentano sigarette, trasporti e alimentari

I prezzi dei beni alimentari, per la cura della casa e della persona, rileva l'Istat, aumentano dello 0,8% su base mensile. Ecco tutti gli aumenti

Accelerano a marzo i prezzi del carrello della spesa. I prezzi dei beni alimentari, per la cura della casa e della persona, rileva l'Istat, aumentano dello 0,8% su base mensile e dell'1,1% su base annua, invertendo la tendenza dal -0,6% di febbraio.

In particolare, i prezzi dei prodotti ad alta frequenza di acquisto salgono dello 0,4% in termini congiunturali e dell'1,1% in termini tendenziali (in accelerazione dal +0,3% del mese precedente).

L'aumento su base mensile dell'indice dovuto principalmente al rialzo dei prezzi degli alimentari lavorati (+1,3%) e dei tabacchi (+1,8%), cui si aggiunge quello dei prezzi dei servizi relativi ai trasporti (+1,7%). Su base annua la crescita dei prezzi dei beni accelera (+1,0%, da +0,3% di febbraio) come pure quella dei servizi, sebbene in misura più contenuta (+0,9% da +0,8%).

Inflazione, scende la spesa per le bollette di luce

I prezzi dei Beni energetici registrano una variazione negativa pari a -0,4% in termini congiunturali e aumentano del 3,0% su base tendenziale, rallentando ulteriormente la crescita rispetto al +3,7% di febbraio. La dinamica dei prezzi dei Beni energetici è dovuta alla componente non regolamentata i cui prezzi calano dello 0,9% rispetto al mese precedente (+1,1% su base annua, in decelerazione da +2,1% di febbraio). I prezzi della componente regolamentata rimangono fermi su base mensile e segnano una leggera attenuazione della crescita su base annua (+5,0%, da +5,3% del mese precedente).

Nel comparto non regolamentato dei Beni energetici si segnalano cali congiunturali dei prezzi degli Altri carburanti, che scendono dell’1,7% - per effetto del ribasso del Gpl - mostrando su base annua una marcata attenuazione della crescita (+1,9% da +5,2%), della Benzina (-1,0%; +0,3% la variazione annua, in decelerazione da +1,3%), del Gasolio per mezzi di trasporto (-0,9%; +1,8% il tendenziale da +2,8% di febbraio) e del Gasolio per riscaldamento (-0,3%; +1,1% su base annua, da +1,0% del mese precedente).

Nel comparto regolamentato i prezzi del Gas naturale salgono dello 0,2% in termini congiunturali, con una lieve decelerazione della crescita in termini tendenziali (+2,5% da +2,8% di febbraio) mentre quelli dell’Energia elettrica non variano su base mensile e si attestano a +8,0% su base annua (confermando il dato del mese precedente).

Istat, +2% prezzi trasporti

Tra i servizi si segnala l’aumento congiunturale dei prezzi Servizi relativi ai trasporti (+1,7%; +2,5% la variazione annua, in accelerazione da +1,9% registrato a febbraio), cui si accompagna quello, seppur contenuto, dei prezzi dei Servizi ricreativi, culturali e per la cura della persona (+0,2% la variazione mensile; +1,2% la variazione annua, come nel mese precedente) e dei Servizi relativi alle comunicazioni (+0,2%; da +0,4% in termini tendenziali come a febbraio).

Il rialzo su base mensile dei prezzi dei Servizi relativi ai trasporti – che dipende prevalentemente da fattori di natura stagionale – è dovuto principamente all’aumento di quelli del Trasporto aereo passeggeri (+16,8%; +20,2% rispetto allo stesso mese del 2017, in accelerazione dal +11,3% del mese precedente). Risultano invece in calo sia i prezzi del Trasporto ferroviario passeggeri (-0,7%), che accentua la flessione su base annua (-4,5% da -0,7% del mese precedente) sia quelli del Trasporto marittimo (-0,2%; -2,7% il tendenziale, che inverte la tendenza da +1,7%).

Il carrello della spesa, cosa costa di più

L’incremento dei prezzi degli Alimentari lavorati è dovuto principalmente ai Formaggi e latticini (+1,1%; +2,5% la variazione annua, da +1,6% di febbraio). Al contempo, la dinamica dei prezzi degli Alimentari non lavorati riflette quella dei Vegetali freschi, che salgono dello 0,6% su base mensile (-8,9% la variazione annua, che attenua sensibilmente la flessione del 21,4% registrata a febbraio, risentendo in larga parte del confronto con marzo 2017 quando i prezzi dei vegetali freschi fecero segnare un ribasso congiunturale pari a -13,2%).

Risultano invece in calo i prezzi della Frutta fresca (-0,3% il congiunturale; +1,0% la variazione annua, in attenuazione da +3,0% registrato nel mese precedente).

Aumentano i prezzi di sigarette e tabacchi

I prezzi dei Tabacchi registrano un incremento mensile dell’1,8% e accelerano la crescita in termini tendenziali (+2,2% da +0,3% di febbraio). Infine, i prezzi degli Altri beni (non energetici e non alimentari, esclusi i tabacchi) salgono dello 0,3% su base mensile e registrano una variazione nulla su base annua (era -0,2% il mese precedente).

Nell’ambito dei Beni durevoli si segnala l’aumento mensile dei prezzi degli Apparecchi per la telefonia mobile (+2,3%; -7,6% la variazione tendenziale).

Al contempo, si segnala un aumento congiunturale, seppur lieve, dei prezzi dei Servizi ricreativi, culturali e per la cura della persona (+0,2%), imputabile ai rialzi di quelli dei Villaggi vacanze, campeggi, ostelli della gioventù e simili (+8,1%; +5,8% il tendenziale), dei Pacchetti vacanza internazionali (+1,4%; +6,6% la variazione annua) e degli Alberghi, motel, pensioni e simili (+1,5%; +1,4% rispetto a marzo 2017). Scendono invece i prezzi dei Pacchetti vacanza nazionali (-12,8%; -5,2% in termini tendenziali). I prezzi dei Servizi vari, in aumento dello 0,1% su base mensile, diminuiscono dello 0,3% su base annua come nel mese precedente a causa del dato dell’Istruzione universitaria, che si conferma a -39,3% (come a febbraio).

Infine, secondo le stime preliminari, l'indice armonizzato dei prezzi al consumo (Ipca) aumenta del 2,5% su base congiunturale e dell'1,1% su base annua (dal +0,5% di febbraio). Il marcato rialzo congiunturale è in larga parte dovuto alla fine dei saldi invernali di abbigliamento e calzature, di cui l'indice nazionale dei prezzi al consumo non tiene conto.

Tutte le statistiche Istat

inflazione marzo-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sorpresa "amara" per il portafogli: aumentano sigarette, trasporti e alimentari

Today è in caricamento