rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Conti in tasca

Un Ponte all’insegna dei rincari: il caro auto "buca" le tasche degli italiani

Ondata di aumenti in tutto il comparto dei trasporti e delle vacanze

Il Ponte di Ognissanti sarà all’insegna dei rincari: brutte notizie per gli italiani che si metteranno in viagigo in vista della festività dell’1 novembre e che dovranno fare i conti con aumenti di prezzi e tariffe in tutto il comparto dei trasporti e delle vacanze.

Benzina e gasolio costano oggi oltre il 21% in più rispetto ad inizio anno, ma risulta più dispendioso anche soggiornare in una struttura ricettiva (+7,3%) o mangiare fuori (+2,7%) a causa dei rincari registrati presso hotel, B&B, case vacanza, ristoranti, bar. Rispetto a un analogo periodo pre-Covid le associazioni dei consumatori prevedono un incremento di spesa del +16,5%.

A incidere più pesantemente sull'aumento dei costi sono i forti rincari del comparto dei trasporti. Insieme all'Unione Nazionali Consumatori abbiamo provato a fare un po' di conti in tasca. 

In media una famiglia italiana spende 544 euro all’anno per assicurare l'auto che possiede (*dati secondo trimestre 2021 Ivass escludendo moto e ciclomotori). Dati in lieve calo per quanto riguarda l'Rc Auto ma una brutta sorpresa potrebbe arrivare per chi ha anche un due ruote da alternare durante la stagione più calda: una nuova direttiva europea che a breve dovrà essere recepita impone vincoli più stringenti per la sospensione dell'assicurazione.

Brutte notizie invece dal 1° novembre con l'aumento della tariffa di revisione dei veicoli a motore che passa da 45 a 54,95 euro, quasi 10 euro in più, un rincaro di oltre il 22%. Presso i centri di revisione privati, aggiungendo Iva e gabelle varie, si passa quindi da 67 a 79 euro, 12 euro in più.

A questo naturalmente vanno aggiunti i costi del carburante con il gasolio che sfonda quota 1,6 euro (non accadeva dal 6 ottobre 2014); non va meglio a chi ha l'auto a metano: dagli inizi di ottobre in tutti i distributori del territorio si è registrato un aumento del prezzo del metano per auto arrivato, in alcune regioni, a quasi 2 euro al kilogrammo (il rifornimento si fa infatti in kili e non in litri come per gli altri carburanti) praticamente il doppio di quanto si pagava solo qualche mese fa.

Più nel dettaglio ecco i prezzi medi praticato nelle stazioni di servizio:

  • benzina: self tra 1,737 e 1,750, col servito sale fino a 1,887 euro/litro
  • diesel: self tra 1,607 e 1,616 euro/litro, col servito fino a 1,760 euro/litro
  • Gpl: da 0,819 a 0,845 euro/litro
  • Metano: tra 1,619 e 1,890 euro al kilogrammo

"A conti fatti - spiega Massimiliano Dona, presidente dell'Unione Nazionale Consumatori - in un anno, un pieno da 50 litri costa 17 euro e 91 cent in più per la benzina e 17 euro e 47 cent in più per il gasolio. Un balzo che equivale, su base annua, a una stangata pari a 430 euro all'anno per la benzina e a 419 euro per il gasolio" conclude Dona. 

A fare qualche conto in più è Assoutenti che azzardando il conto totale per mantenere un'autovettura sottolinea come siano aumentati i prezzi anche di accessori e riparazioni. "La manutenzione ordinaria di un’auto e i lavori di riparazione raggiungono un costo medio di 390 euro annui ad autovettura, cui vanno aggiunti 250 euro per olio, gomme e pezzi di ricambio – spiega il presidente Furio Truzzi  – Per pedaggi e parchimetri si spendono in media 110 euro l’anno". Poi c'è il comparto delle tasse: aggiungendo alle accise per carburanti anche il conto del bollo lo Stato incassa ogni anno circa 75 miliardi di euro (solo Germania e Francia hanno una tassazione più alta sulle autovetture, ndr).

Proviamo a fare un conto totale: tra carburanti (circa 2mila euro l'anno), costi di bollo e revisione, assicurazione, interventi di manutenzione e pedaggi e parcheggi si arriva a un importo tra i 3mila e i 4mila euro l'anno, circa il 20% di un reddito medio, l’11% della spesa annua di una famiglia.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un Ponte all’insegna dei rincari: il caro auto "buca" le tasche degli italiani

Today è in caricamento