Venerdì, 18 Giugno 2021
La gratifica

Quattordicesima per pensionati e lavoratori, in arrivo un assegno ricco: chi la deve ricevere e a quanto ammonta

La mensilità extra viene erogata generalmente a luglio, ma non è un privilegio concesso a tutti: ecco tutto quello che c'è da sapere

Foto di repertorio

Come ogni mese di luglio per chi ha diritto alla quattordicesima la busta paga sarà più "pesante". Ma a chi spetta lo "stipendio" aggiuntivo? Il diritto alla quattordicesima, meglio chiarirlo subito, non è stabilito dalla legge ma è stato introdotto dai contratti collettivi di settore pertanto, almeno per quanto riguarda i lavoratori dipendenti, dipende dall'accordo firmato con l'azienda. 

Nella maggior parte dei casi la quattordicesima viene erogata insieme allo stipendio di luglio ma, come avviene per le categorie eventualmente escluse, anche in questo caso occorre consultare le regole del contratto di riferimento. Considerando che la quattordicesima è stata introdotta per agevolare le ferie dei lavoratori, di solito il pagamento avviene sempre tra l'inizio di giugno e la fine del mese di luglio. Per calcolare l'importo basta moltiplicare lo stipendio lordo mensile per i mesi lavorati lo scorso anno, poi dividere tutto per 12. 

La quattordicesima per i pensionati in arrivo a luglio

E chi è in pensione? In questo caso le regole sono molto più rigide. Il "bonus" spetta infatti ai pensionati che abbiano compiuto almeno 64 anni che hanno un reddito complessivo fino a un massimo di 1,5 volte il trattamento minimo annuo del Fondo pensioni lavoratori dipendenti fino al 2016 e fino a 2 volte il trattamento minimo annuo del Fondo lavoratori dipendenti dal 2017.

L'assegno extra sarà corrisposto con la mensilità di luglio o a dicembre se il requisito anagrafico dei 64 anni viene raggiunto dal 1° agosto in poi. In entrambi i casi non c'è bisogno di presentare nessuna domanda. 

E gli importi? Come spiega l'INPS, la misura della somma aggiuntiva è indicata nelle seguenti tabelle, aggiornate alla legge di bilancio 2020:

Fino a 1,5 volte il trattamento minimo (per il 2020 10.043,87 euro)
Anni di contribuzione per lavoratori dipendenti Anni di contribuzione per lavoratori autonomi Somma aggiuntiva fino al 2016 Somma aggiuntiva dal 2017 in poi
Fino a 15 Fino a 18 336 euro 437 euro
Oltre 15 fino a 25 Oltre 18 fino a 28 420 euro 546 euro
Oltre 25 Oltre 28 504 euro 655 euro

Da 1,5 volte a 2 volte il trattamento minimo (per il 2020 da 10.043,87 euro a 13.391,82 euro)

Anni di contribuzione per lavoratori dipendenti Anni di contribuzione per lavoratori autonomi Somma aggiuntiva dal 2017 in poi
Fino a 15 Fino a 18 336 euro
Oltre 15 fino a 25 Oltre 18 fino a 28 420 euro
Oltre 25 Oltre 28 504 euro
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Quattordicesima per pensionati e lavoratori, in arrivo un assegno ricco: chi la deve ricevere e a quanto ammonta

Today è in caricamento