Altro che quota 100, la verità di Tria sulle pensioni

Ospite a "Che tempo che fa" l'ex ministro racconta di essersi dovuto arrendere ai desiderata dei due partiti di maggioranza: "Io avevo proposto di ridurre l'Irpef"

Giovanni Tria a "Che tempo che fa", screenshot da RaiPlay

Quota 100? Al posto della riforma delle pensioni "avevo proposto la riduzione dell'Irpef con un piccolo aggiustamento, la famosa rimodulazione dell'Iva, fu rifiutato perché si decise di fare quota 100". Ospite di 'Che tempo che fa' (Rai2), l’ex ministro dell’Economia Giovanni Tria torna a parlare della sua esperienza di governo, non risparmiando critiche (benché implicite) ai due partiti che lo sostenevano. Solo qualche giorno, intervistato da Repubblica, Tria aveva affermato: "Ho faticato, ma con Salvini ho sempre vinto io". Stando a quanto racconta oggi però sulle pensioni si è dovuto arrendere ai desiderata di Lega e 5 Stelle. 

Tria sulla flat tax: "Chi guadagna fino a 26mila euro pagherebbe di più"

L’economista ha detto la sua anche sulla flat tax, altro pallino di Salvini. La sua risposta è stata tranchant: "Se mettessimo la flat tax a tutti, i cittadini che gudagnano fino a 26mila euro di reddito pagherebbero molto di più, perché oggi pagano molto meno del 15%... si è sempre discusso di come abbassare l'Irpef e le tasse su una fascia di redditi medio bassi, poi la vogliamo chiamare flat tax, lo vogliamo chiamare cuneo fiscale, la sostanza era quella". Insomma, nonostante si parlasse di flat tax il governo aveva in mente ben altro. Acqua passata. 

Il climate change

Tria ha poi parlato della connessione tra economia e questioni ecologiche: "Per affrontare i problemi dell’ecologia servono massicci investimenti - ha spiegato -. Quello di cui mi dolgo è che la battaglia per gli investimenti pubblici è appena iniziata in Italia, non è stata vinta, ma spero venga continuata. Senza investimenti, in tecnologie, in infrastrutture, non si correggono i problemi del clima".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In studio anche Carlo Cottarelli, che sul tema ha aggiunto: "C’è la questione molto grossa della tassazione dell’energia. Che in alcuni Paesi è ancora bassissima come negli Stati Uniti e in Giappone. La conseguenza è che si consuma molta più energia rispetto per esempio all’Europa".

La manovra: "Quota 100 da far sparire, reddito da rilanciare"

Pensioni, la verità del 2020 potrebbe riguardare i giovani
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Belen contro Barbara d'Urso: l'affondo durante una diretta su Instagram

  • Coronavirus, come sono cambiati i trasporti pubblici durante l'epidemia

  • Coronavirus, dalla suola delle scarpe alle verdure: i chiarimenti dell'Iss

  • Coronavirus, lo stop dei benzinai: "Chiudiamo gli impianti: prima sulle autostrade, poi gli altri"

  • Coronavirus, a Rimini guarisce anziano di 101 anni: è nato durante l'epidemia di spagnola

  • Coronavirus, Mattarella ha firmato il decreto: da oggi al via la nuova stretta, cosa cambia

Torna su
Today è in caricamento