Reddito di cittadinanza, Di Maio spiega come e dove spendere il "bonus"

Reddito di cittadinanza sulla tessera sanitaria? Quella di Di Maio è una speranza ma la realtà è ben diversa. Il vicepremier poi chiarisce: "Per chiedere il reddito di cittadinanza basterà essere residenti in Italia da almeno 10 anni"

Luigi Di Maio, vicepremier e ministro del Lavoro e dello Sviluppo Economico, durante la trasmissione televisiva "Quarta Repubblica" in onda su Rete 4, Roma, 01 ottobre 2018. ANSA/RICCARDO ANTIMIANI

I soldi del reddito di cittadinanza si potranno spendere "negli esercizi commerciali in Italia". Lo ha spiegato il vicepremier Luigi Di Maio intervistato per il programma tv 'Quarta repubblica' su Rete40.

"Bisogna limitare al massimo le spese fuori dall'Italia" 

Secondo Di Maio i soldi che lo Stato accrediterà ai beneficiari del reddito di cittadiananza darà uno scossone all'economia "Questi soldi inonderanno il commercio, negozi e piccole imprese" spiega il ministro del lavoro. 

"Avremo un gettito Iva e di Pil superiore alle aspettative"

Ma dove sarà accreditato il reddito di cittadinanza? Dopo le anticipazioni del Movimento 5 stelle è lo stesso Di Maio a chiarire le modalità in cui lo Stato trasferirà i soldi ai cittadini: 

"L'ideale sarebbe usare la tessera sanitaria, ma nel frattempo sarà messo su una carta elettronica"

Nelle intenzioni del governo non ci sarà infatti uno scambo di denaro contante, ma tutti gli scambi dovranno essere tracciati elettronicamente poichè, come è stato chiarito, il reddito di cittadinanza potrà essere utilizzato solo per i beni di prima necessità, come alimenti e abbigliamento, o per pagare l’affitto. 

Chi sono i beneficiari del reddito di cittadinanza

La quota massima erogabile del reddito di cittadinanza è stata fissata a 780 euro al mese, pari alla cosiddetta pensione di cittadinanza. Per ambire ad ottonere il bonus mensile si dovrà avere un Isee inferiore ai 9.360 euro, mentre il possesso di una casa di proprietà ridurrà il premio. Inoltre secondo Di Maio sarà impossibile accedere al reddito di cittadinanza per coloro che lavorano in nero

"Chi prende il reddito sarà impegnata tutto il giorno tra lavoro di pubblica utilità e ore di formazione. Se il sindaco o dal centro dell'impiego mi dicono che non si presenta gli tolgo il reddito".

Di Maio ha anche chiarito, dopo le critiche piovute sulle prime bozze, che il reddito di cittadinanza sarà erogato anche agli stranieri: basterà essere residenti in Italia da almeno 10 anni.

Def, l'azzardo alla prova dell'Europa (e spunta una clausola taglia spesa) 

Di Maio ha parlato anche dello scontro in corso con l'Europa con le prime bocciature decretate dai commissari Ue.

"Ci deve essere il massimo di dialogo e sono convinto che l'Unione Europea ci dirà di sì quando sentirà il nostro piano. Non voglio andare allo scontro. E comunque, se c'è una certezza è che la commissione che c'è oggi non ci sarà più dopo le elezioni europee che saranno un terremoto ancora di più del 4 marzo in Italia".

Guarda anche

Di Maio è il nuovo ministro degli Esteri, ma l'inglese non è certo il suo forte

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Il capo politico del Movimento 5 stelle lascia il doppio incarico di ministro del lavoro e dello sviluppo economico e approda alla Farnesina, dove dovrà in qualche modo migliorare le proprie competenze in inglese

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pensioni, c'è una buona notizia sull'età di vecchiaia

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di sabato 9 novembre 2019

  • Nuovo maxi concorso: oltre 300 posti a tempo indeterminato, si cercano laureati e diplomati

  • Tasse sulla casa, arriva la nuova Imu (e scompare la Tasi): cosa cambia

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di martedì 12 novembre 2019

  • Dal bonus in busta paga ai buoni pasto: cosa cambia nel 2020 per i lavoratori dipendenti

Torna su
Today è in caricamento