Giovedì, 25 Febbraio 2021

Reddito di cittadinanza: chi rischia di perdere il sussidio a febbraio

Per presentare la nuova dichiarazione Isee c'è tempo fino al 31 gennaio

Foto di repertorio

Reddito di cittadinanza: il tempo stringe. I percettori del sussidio hanno tempo fino al 31 gennaio 2021 per aggiornare la propria dichiarazione Isee. Come ha di recente ricordato la stessa Inps, 2la dichiarazione Isee, come noto, ha validità fino al 31 dicembre dell’anno in cui è stata presentata”. Per continuare a beneficiare del reddito di cittadinanza è necessario procedere al rinnovo della DSU (Dichiarazione Sostitutiva Unica) entro fine mese  “per non perdere la continuità nel pagamento della prestazione”. In caso contrario a febbraio scatta la sospensione.

“Le prestazioni del corrente mese di gennaio - spiega l’Inps - sono riferite ai redditi di dicembre 2020 e saranno pertanto messe in pagamento per tutti i beneficiari. A partire dal mese di febbraio 2021, invece, il calcolo dei redditi e pensioni di cittadinanza sarà riferito alle DSU valide del mese di gennaio 2021 e sarà quindi necessario disporre di un ISEE aggiornato. In presenza dei presupposti di legge, il nucleo potrà presentare la DSU per ISEE corrente previa presentazione della DSU per ISEE ordinario”.

Per questo mese  il reddito di cittadinanza verrà dunque erogato tenendo conto del vecchio Isee, ma da febbraio 2021 serviranno i dati aggiornati.

Reddito di cittadinanza: come rinnovare l'Isee

La Dichiarazione Sostitutiva Unica ( DSU), spiega l’ente previdenziale, “è un documento che contiene i dati anagrafici, reddituali e patrimoniali di un nucleo familiare e ha validità dal momento della presentazione e fino al 31 dicembre successivo”.

La DSU può essere presentata:

  • all’ente che eroga la prestazione sociale agevolata;
  • al Comune;
  • a un Centro di Assistenza Fiscale;
  • online all’INPS attraverso il servizio dedicato.

Sul sito dell’Inps ci sono tutte le istruzioni per completare la procedura.

Ma non è tutto. Anche coloro che hanno già fruito del sussidio per 18 mesi rischiano di vedersi sospendere il pagamento se non presentano una domanda di rinnovo. La legge prevede infatti che il reddito di cittadinanza sia erogato per un anno e mezzo: trascorso questo periodo di tempo è obbligatorio presentare una nuova domanda. In questo per i percettori è previsto un mese di stop.

#InpsComunica #ISEE2021 È possibile richiedere l'ISEE 2021 per confermare il diritto alle prestazioni come il...

Pubblicato da INPS per la Famiglia su Lunedì 4 gennaio 2021
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Reddito di cittadinanza: chi rischia di perdere il sussidio a febbraio

Today è in caricamento