Reddito di cittadinanza: si alza l'importo medio, in migliaia hanno perso il sussidio

Sono 19.191 i nuclei familiari che non ricevono più il reddito di cittadinanza: al netto delle nuove domande accolte e delle decadenze calano le famiglie che possono contare sul sussidio governativo

Mentre si parla di rinnovare e modificare il Reddito di cittadinanza, i numeri del reddito di cittadinanza sono sempre più importanti per capire quanto influisca il sussidio sul tenore di vita degli italiani e sull'economia del Paese. 

Secondo gli ultimi dati Inps aggiornati al 10 febbraio 2020 sono 871.565 i nuclei familiari coinvolti dal reddito di cittadinanza per un totale di oltre due milioni di persone toccate dal sussidio (2.231.492)

L'importo mensile medio del reddito di cittadinanza è 551,57 euro, in aumento rispetto ai dati dello scorso gennaio in cui si evidenziava come il sussidio medio si fermassa e 532 euro. dicembre era pari a 522 euro.

Evidente invece il calo dei nuclei coinvolto dal reddito di cittadinanza. A dicembre 2019 dai dati inps il sussidio risultava coinvolgere 890.756 nuclei familiari. Al netto delle domande accolte e delle decadenze il sussidio coinvolge 19.191 nuclei familiari in meno.

importo reddito di cittadinanza-3

Molto meno incisive invece le pensioni di cittadinanza che coinvolge appena 118mila nuclei familiari che possono beneficiare di un sussidio medio mensile si 237 euro.

Proprio settimana scorsa avevamo assistito all'ennesima polemica sugli effetti del reddito di cittadinanza che, se da un lato redistribuisce la ricchezza tra le persone più povere della società, dall'altra presenta numerosi riscontri quanto alle persone che percepiscono il sussidio senza beneficiarne realmente. 

Tutta da scrivere invece la capacità di reimmettere sul mondo del lavoro le persone che si trovano disoccupate e reimpiegare in lavori utili gli inoccupati. La fase 2 è ancora in alto mare come dimostrano i dati dell'Anpal: sono appena 39.760 i beneficiari del reddito di cittadinanza che a far data il 30 gennaio hanno avuto un contratto di lavoro, 11 mila in più rispetto ai già non eclatanti dati del 10 dicembre scorso quando erano appena 28mila gli assegnatari del sussidio ad aver trovato lavoro, e solo per il 67,2% grazie ad un contratto a tempo determinato.

Reddito di cittadinanza: spesi 128mila euro per ogni posto di lavoro 

Mentre il ministro dell'economia Gualtieri sostiene la perfettibilità del reddito di cittadiananza, lasciando quindi intendere la possibilità che l'esecutivo possa mettere mano alla misura, è ormai certo che Quota 100 potrò andare avanti fino alla naturale scandenza del suo periodo di sperimentazione, ovvero il 2022. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il segretario confederale della Cgil nazionale, Roberto Ghiselli ha colto lo spunto per ribadire, in attesa dei tavoli tecnici col governo, la proposta di una strutturale riforma previdenziale che dovrà essere basata sulla flessibilità in uscita da 62 anni, o con 41 anni di contributi,

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Heather Parisi: "La seconda quarantena a Hong Kong? Ecco come stanno davvero le cose"

  • Morta Susanna Vianello, figlia di Edoardo e Wilma Goich

  • Coronavirus, dagli alimenti alle banconote: a cosa stare attenti quando facciamo la spesa

  • Coronavirus, l'appello disperato di Linda da Londra: "Ci lasciano morire soli a casa come animali"

  • Coronavirus, perché i contagi restano stabili: "Il paradosso del plateau"

  • Coronavirus, medico muore a 61 anni. L'ultimo post su fb: "Non uscite, è l'unica arma che avete"

Torna su
Today è in caricamento