Mercoledì, 21 Aprile 2021

Reddito di cittadinanza e lavoro nero, l'accoppiata non è (ancora) "passata di moda"

Nuovi casi di furbetti del reddito di cittadinanza in località turistiche lombarde: sei persone che lo percepivano sono state scoperte a lavorare "in nero" presso esercizi commerciali

Foto: Ansa (repertorio)

Ancora furbetti del reddito di cittadinanza nelle località turistiche. Nell'ambito delle attività di polizia economico-finanziaria finalizzate al contrasto del sommerso da lavoro ed alla lotta agli sprechi di denaro pubblico i finanzieri della Compagnia di Erba hanno eseguito numerosi controlli il cui esito, oltre a rilevare irregolarità in materia di scontrini e ricevute fiscali, ha portato alla luce 6 lavoratori in nero di cui 2 cittadini italiani, residenti a Valbrona (Como) e Bellagio (Como), denunciati alla Procura della Repubblica in quanto, pur percependo il reddito di cittadinanza, sono stati trovati intenti a lavorare "in nero" presso esercizi commerciali di Bellagio e Canzo.

Analizzando le banche dati in uso al Corpo è stato possibile rilevare che i due lavoratori avevano richiesto il reddito di cittadinanza ottenendo un sussidio del valore complessivo di 2.310,00 euro relativo ai mesi di aprile, maggio e giugno.

I due responsabili sono stati segnalati all'Autorità Giudiziaria di Como per violazione dell'art. 7, comma 2 del D.L. n. 4 del 28 gennaio 2019 (istitutivo del reddito di cittadinanza), norma che sanziona con la reclusione da uno a tre anni l'omessa comunicazione della variazione del reddito o del patrimonio nonché di altre informazioni dovute e rilevanti ai fini della revoca o della riduzione del beneficio. Problemi grossi anche per i datori di lavoro: a loro sono state applicate le sanzioni amministrative che prevedono, nel caso di impiego di lavoratori percettori di reddito di cittadinanza, una maxi sanzione aggravata non sanabile che va da un minimo di euro 2.160,00 ad un massimo di euro 12.960,00.

Reddito di cittadinanza, che cosa rischiano i "furbetti"

I controlli per stanare chi percepisce indebitamente il reddito di cittadinanza continuano quindi a colpire nel segno: è di pochi giorni fa il caso dell'abusivo "beccato" con la card in tasca: per lui è scattata, inevitabile, la denuncia. Il Reddito di cittadinanza è una misura di politica attiva del lavoro e di contrasto alla povertà, alla disuguaglianza e all'esclusione sociale. Si tratta di un sostegno economico ad integrazione dei redditi familiari.

Chiunque presenti dichiarazioni o documenti falsi o attestanti cose non vere oppure ometta informazioni dovute è punito con la reclusione da due a sei anni. È prevista, invece, la reclusione da uno a tre anni nei casi in cui si ometta la comunicazione all’ente erogatore delle variazioni di reddito o patrimonio, nonché di altre informazioni dovute e rilevanti ai fini della revoca o della riduzione del beneficio. In entrambi i casi, è prevista la decadenza dal beneficio con efficacia retroattiva e la restituzione di quanto indebitamente percepito.

Se l’interruzione della fruizione del Reddito di cittadinanza avviene per ragioni diverse dall’applicazione di sanzioni, il beneficio può essere richiesto nuovamente per una durata complessiva non superiore al periodo residuo non goduto. Nel caso l’interruzione sia motivata dal maggior reddito derivato da una modificata condizione occupazionale e sia decorso almeno un anno nella nuova condizione, l’eventuale successiva richiesta del beneficio equivale a una prima richiesta.

Reddito di cittadinanza, Gelmini: "Utlizzare i solid risparmiati per le famiglie"

 "Ho presentato un emendamento al decreto legge 'Misure urgenti in materia di miglioramento dei saldi di finanza pubblica' per chiedere al governo di utilizzare i risparmi del reddito di cittadinanza e quota 100 (circa 4,5 miliardi di euro tra 2019 e 2020) per finanziare misure a sostegno della famiglia e delle popolazioni terremotate, colpite dal sisma nel 2016. Ci sono emergenze che non possono più aspettare. Lega e Movimento 5 Stelle, che dicono di essere quelli '`del popolo', hanno questa occasione per dimostrarlo. Si diano da fare". Così, in una nota, la presidente del gruppo Forza Italia alla Camera, Mariastella Gelmini.

Reddito di cittadinanza, cerchio dei controlli si stringe: segnalazioni "stagionali"

reddito cittadinanza card ansa-2

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Reddito di cittadinanza e lavoro nero, l'accoppiata non è (ancora) "passata di moda"

Today è in caricamento