Reddito di cittadinanza, beneficiari al lavoro per tenere pulita la città

Ad Agrigento almeno 100 titolari di rdc card verranno impiegati dal comune in mansioni per il servizio ambiente: "Affideremo ad ognuno di loro una o più strade"

Foto di repertorio

Beneficiari del reddito di cittadinanza al lavoro per garantire igiene e decoro alla città. Succede ad Agrigento dove a giorni verrà definito l’elenco delle persone che potranno essere impiegate in mansioni per il servizio ambiente, sia al centro che nei quartieri periferici. Si tratta di circa 100-120 beneficiari su un totale di 1800. E’ un progetto sul quale, da tempo ormai, lavora l’assessore comunale all’Ecologia Nello Hamel.

"La mia idea – ha spiegato Hamelè affidare ad ognuno di loro una o più strade. Dovranno mantenerle pulite e prive d’erba. Decoro al massimo, dunque. Non mi importa se impiegheranno 10 minuti per strada o se sarà necessario più tempo, a noi interessa il risultato finale ossia pulizia e decoro tanto per il centro quanto per i quartieri periferici".

I titolari di rdc verranno impiegati anche per contrastare gli incivili che sporcano i luoghi pubblici. Saranno sufficienti cento persone per tirare a lucido la città? "Reputiamo proprio di sì. Anche se il bacino è molto più ampio, sono infatti 1.800 coloro che percepiscono il reddito di cittadinanza - ha aggiunto l’assessore - è necessario averne un numero che possiamo gestire, anche per quanto riguarda le attrezzature e il vestiario da fornirgli".

Il consulente del lavoro: "Rdc combatte la povertà, ma non aiuta la ricollocazione"

La fase due del reddito di cittadinanza prosegue tuttavia con qualche intoppo di troppo. Secondo Vincenzo Silvestri, presidente della Fondazione consulenti per il lavoro, finora "ai 200mila convocati nei Centri per l'impiego è stato fatto solo il profilo, mentre per firmare il Patto per il lavoro saranno riconvocati nel 2020. Inoltre, almeno un terzo risulta non facilmente occupabile perché troppo distante dal mercato del lavoro. La fase della ricollocazione è molto complicata".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Il reddito di cittadinanza - ha sottolineato Vincenzi parlando all’AdnKronos - è una misura sociale che non riesce ancora a trasformarsi in misura di politica del lavoro. Bisognerebbe uscire dall'ipocrisia è ammettere che si tratta di un formidabile strumento di lotta alla povertà, ma il lato della ricollocazione dubito che possa trovare una sua effettiva attuazione". Anche perché, argomenta, "su due milioni di soggetti coinvolti solo 700mila sono occupabili e quasi la metà di questi presenta enormi problemi sociali".

Reddito di cittadinanza: importo medio di 522 euro, un beneficiario su cinque in Campania

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Heather Parisi: "La seconda quarantena a Hong Kong? Ecco come stanno davvero le cose"

  • Coronavirus, dagli alimenti alle banconote: a cosa stare attenti quando facciamo la spesa

  • Coronavirus, l'appello disperato di Linda da Londra: "Ci lasciano morire soli a casa come animali"

  • Coronavirus, perché i contagi restano stabili: "Il paradosso del plateau"

  • Coronavirus, Renga: "Nella mia Brescia una tragedia, i nonni non ci sono più"

  • Coronavirus, medico muore a 61 anni. L'ultimo post su fb: "Non uscite, è l'unica arma che avete"

Torna su
Today è in caricamento