Domenica, 24 Gennaio 2021
Roma

Reddito di cittadinanza, il battesimo dei navigator

Il prossimo 31 luglio avrà luogo a Roma il kick off, giornata in cui i 2mila vincitori del concorso per Navigator inizieranno il loro percorso formativo. All'evento saranno presenti il vicepremier Di Maio e il presidente Anpal Parisi

Una delle candidate al concorso Navigator avvenuto a Roma lo scorso 18 giugno (FOTO ANSA)

Per le duemila persone selezionate e messe sotto contratto da Anpal, inizia il percorso per diventare i cosiddetti navigator, figure professionali che dovranno accompagnare i percettori del reddito di cittadinanza nella ricerca di un posto di lavoro. Una prima giornata di formazione e informazioni sarà quella del kick off, previsto a Roma per  il 31 luglio, a partire dalle ore 8, presso la sala Santa Cecilia dell'auditorium Parco della Musica.

A tenere a battesimo i navigator provenienti da tutta Italia ci penserà Mimmo Parisi, presidente di Anpal, coadiuvato dai nuovi direttori di Anpal servizi. Previsto in mattinata l'intervento di Luigi Di Maio, ministro del Lavoro e delle politiche sociali. L'evento sarà seguito sui social con l'hashtag #NavigatorKickOff.

Reddito di cittadinanza, il percorso formativo nei navigator

Si tratta di una giornata di orientamento a 360 gradi che prevede nella prima parte la comunicazione di tutte le informazioni necessarie al navigator per svolgere i propri compiti così come definiti e precisati dalla convenzione sottoscritta recentemente da Anpal servizi con quasi tutte le Regioni; nella seconda parte l'inizio della vera e propria formazione che poi troverà ulteriori approfondimenti nelle due settimane iniziali di agosto come da programma.

Per i navigator Anpal servizi ha disegnato un percorso formativo 'blended' che prevede 16 moduli per un totale di circa 200 ore da realizzare nell'arco dei primi 4 mesi di attività. Ciascun modulo ha una durata media di circa 12 ore e si basa sulla tecnica dell'apprendimento strutturato al lavoro, integrato con attività in modalità collaborativa e di lezione frontale (in aula in presenza o a distanza).

Il percorso prevede il 20% delle ore in modalità di lezione frontale in presenza e on line, il 20% in modalità collaborativa e il 60% in modalità on the job. La modalità formativa training on the job consente ai navigator di essere pienamente operativi già ad agosto e di collaborare già dal prossimo mese con gli operatori dei centri per l'impiego delle Regioni, in base alle modalità previste nelle convenzioni.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Reddito di cittadinanza, il battesimo dei navigator

Today è in caricamento