Lunedì, 1 Marzo 2021

Reddito di cittadinanza, ecco i requisiti: a chi spetta veramente

Circa 6,5 milioni di italiani sono la platea stimata dei destinatari del reddito di cittadinanza: ecco a chi spetta e quali sono i requisiti per ottenere il sussidio

Il vicepremier Luigi Di Maio, che ha fatto del reddito di cittadinanza il suo cavallo di battaglia

Il reddito di cittadinanza pare ormai vicino, anche se per vederlo partire a tutti gli effetti bisognerà attendere fino al 2019, con la riforma dei centri per l'impiego e poi l'erogazione vera e propria dei sussidi (per un costo annuale che va dai 9 ai 10 miliardi di euro). 

Reddito di cittadinanza: i requisiti

La platea del reddito di cittadinanza è stimata intorno ai 6,5 milioni di italiani che vivono al di sotto della soglia di povertà, secondo la cifrà calcolata dall'Istat. Ha diritto al reddito di cittadinanza chi è senza lavoro o vive in uno stato di indigenza. Il governo ha però fissato alcuni paletti per quanto riguarda i requisiti:

  • essere cittadini italiani
  • aver compiuto almeno 18 anni
  • essere disoccupati o percepire un reddito inferiore alla soglia di povertà Istat. 

Per ottenere il reddito di cittadinanza poi bisogna rispettare alcune regole: 

  • iscrizione a un centro per l'impiego
  • partecipazione a progetti di utilità sociale organizzati dal Comune di residenza per un massimo di 8 ore settimanali
  • accettare uno dei primi tre lavori offerti dal centro per l'impiego, pena l'esclusione dal sussidio.

L'importo è legato al reddito Isee. Potrà essere percepito da due persone della stessa famiglia.  Il reddito di cittadinanza vale anche per i proprietari di casa, ma con dei limiti. Bisogna essere infatti privi di reddito e chi risulta intestatario di una casa dovrebbe vedersi scalato il cosiddetto "affitto imputato", ovvero "l'equivalente dell'affitto" calcolato in base ai prezzi di mercato, come ha spiegato il vicepremier Luigi Di Maio. La cifra scalata? "Circa 400 euro". 

C'è poi un altro "requisito" fondamentale: il reddito di cittadinanza sarà solo "per le persone perbene e che si comportano onestamente". Lo ha detto sempre Di Maio, che ha assicurato pene severe per chi bara, lavorando in nero o provando a fare il "furbetto": "Abbiamo inserito in questa norma anche una serie di misure che contrastano i furbi. Se imbrogliano si beccano fino a sei anni di galera per dichiarazioni non conformi alla legge".

Reddito di cittadinanza per stranieri: cosa dice la legge

Il reddito di cittadinanza vale anche per gli stranieri? La questione al momento non è stata chiarita. Il vicepremier Luigi Di Maio ha confermato che il sussidio andrà solo agli italiani ma tecnicamente questo è impossibile, come ha spiegato EuropaToday.  L'ordinanza n. 95 del 4 maggio 2017 stabilisce ad esempio che i titolari di protezione sussidiaria “hanno diritto al medesimo trattamento riconosciuto al cittadino italiano in materia di assistenza sociale e sanitaria” e tale parità è effettivamente riconosciuta dall’ordinamento italiano per tutte le prestazioni." 

In quel caso infatti ci si troverebbe davanti a una vera e propria battaglia legale tra tribunali amministrativi e corte costituzionale, con i ricorrenti che si potrebbero inoltre appellare alla Corte europea dei diritti dell'uomo perché l'esclusione degli stranieri dal reddito di cittadinanza confliggerebbe anche contro la legge europea. 

Reddito di cittadinanza: tutto sugli importi

L'importo del contributo è stato fissato a 780 euro mensili ma non si tratta di una cifra fissa. Infatti può variare a seconda dei componenti del nucleo familiare mentre per coloro che possono contare anche una qualche forma di entrata dovrebbero ricevere solo una integrazione e non la somma piena. 

Luigi Di Maio ha spiegato infatti il meccanismo: "Chi ha un reddito di 500 euro, ad esempio, ne percepirà 280 euro; chi ha un reddito di 200 euro ne percepirà 580...chi ha un reddito pari a zero percepirà 780 euro.

Come e dove si potrà spendere il reddito di cittadinanza

Di Maio ha fatto poi chiarezza, dopo le indiscrezioni degli ultimi giorni su come verrà erogato il reddito di cittadinanza. Sarà "un normale bancomat", ha assicurato. "Questa carta non permetterà di spendere questi soldi nel gioco d'azzardo, non permetterà di andarti a pagare la vacanza", perché il controllo "è elettronico, la carta è disabilitata su alcuni tipi di acquisto".

Reddito di cittadinanza: le ultime notizie

Per quanto riguarda il reddito di cittadinanza, nella nota di aggiornamento al Def diffusa dal ministero dell'Economia si legge che "i fondi attualmente destinati al reddito di inclusione verranno utilizzati per coprire parte del costo del Reddito di cittadinanza". Il provvedimento però, secondo gli ultimi sondaggi, sembra preoccupare e non pochi gli italiani. Alla domanda "Lei crede che il reddito di cittadinanza potrà aumentare l'occupazioni, i posti di lavoro e rilanciare i costumi", il totale delle risposte negative è stato del 61,5%, contro appena il 30,4% dei parere positivi.

Sul tema del reddito di cittadinanza è intervenuto oggi anche Silvio Berlusconi, che dalla convention di Forza Italia a Milano lo ha bollato come "una bufala". "Nove miliardi a disposizione per 9mila euro all'anno per ogni cittadino che ne usufruisce. Quindi solo un milione ne usufruisce. I conti non tornano".

Anche il governatore della Regione Toscana, Enrico Rossi, definisce su Facebook il reddito di cittadinanza "un bluff". "La lotta contro la povertà e quella per il lavoro. Un confronto con gli operai disoccupati della Trw di Livorno che mi piacerebbe continuare. Trovo insopportabile che a proposito del reddito di cittadinanza (già di per sé un bluff semantico perché un reddito di tale natura esiste solo in Alaska), nessuno ricordi che in Italia esiste già un'ottima legge per la lotta contro la povertà che il governo Gentiloni aveva già finanziato per 3 miliardi e che ora occorre finanziarla con altri 5 miliardi per coprire tutti i cinque milioni di italiani che versano in condizioni di povertà assoluta".

Reddito di cittadinanza, pensioni e flat tax: i "conti in tasca" alla manovra 

Naspi e Rei, che cosa "ne sarà di loro" dopo il via al reddito di cittadinanza 

Reddito di cittadinanza, ci sono due "brutte" notizie per chi ha diritto all'assegno 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Reddito di cittadinanza, ecco i requisiti: a chi spetta veramente

Today è in caricamento