Martedì, 2 Marzo 2021

Reddito di cittadinanza, non si stringe il cerchio: "Nove milioni di beneficiari"

Il 15,6% della popolazione potrebbe averne diritto secondo alcuni nuovi calcoli: se così fosse, i 9 miliardi messi in campo dal governo non otterrebbero gli effetti sperati

Numeri che destano una certa impressione: i possibili destinatari del reddito di cittadinanza, ovvero coloro che rientrano nei requisiti descritti da vari esponenti del M5s in tutte queste settimane di dibattito e grosso interesse sul tema, sono molti più del previsto. Circa nove milioni di persone, pari al 15,6% della popolazione: è il numero dei potenziali beneficiari del reddito di cittadinanza promesso dai Cinquestelle. Il dato emerge da un'inchiesta, pubblicata oggi dal Sole 24 Ore, su uno dei temi più dibattuti del momento e tra i più critici della prossima manovra.

Nel nostro Paese ci sono 5 milioni di persone che vivono nella condizione di povertà assoluta, vale a dire del tutto privi di mezzi di sostentamento. In questo esercito di ultimi oltre 1,6 milioni sono cittadini stranieri. Ma in base alle promesse, non solo a loro spetterebbe il reddito di cittadinanza. Se all'area di povertà assoluta si aggiunge l`area di povertà relativa o potenziale, come sembra essere l'intenzione del Governo, la platea si amplia fino a circa nove milioni di persone, inclusi i senza lavoro di lunga durata e le fasce deboli del mercato o i disoccupati.

Trarre conseguenze a questo punto è prematuro, ma i 9 miliardi messo in campo dal Governo potrebbero non ottenere gli effetti sperati. Inoltre, l'inchiesta evidenzia come restino numerosi gli aspetti da chiarire per l'attuazione pratica di questa misura: la tecnologia impiegata per le carte prepagate da inviare alla platea prescelta; il rebus dei Centri per l'impiego; le difficoltà dei controlli. Senza trascurare la variabile tempo, perché il reddito di cittadinanza è una delle armi più formidabili da usare nella campagna elettorale delle prossime europee.

Reddito di cittadinanza e Quota 100 al via ad aprile 2019 (secondo i 5 Stelle)

Reddito cittadinanza e Quota 100 a primavera?

Il reddito di cittadinanza e le nuove pensioni post Fornero inizierebbero ad essere erogati in primavera, non prima di inizio aprile e quindi a ridosso delle elezioni europee. E' la novità che arriva dal cantiere della manovra in fase di definizione. Il capogruppo del M5S in Senato, Stefano Patuanelli, ha anticipato che oltre al reddito di cittadinanza anche l'intervento sulle pensioni subirà uno slittamento rispetto alle iniziali ipotesi. "Ritengo che in primavera possano partire sia la riforma dela Fornero che il reddito di cttadinanza" ha detto. "Pensiamo che ci vorranno tre mesi per la questione dei centri per l'impiego, forse un mese in più. La nostra intenzione - ha concluso - è cercare di partire con il reddito di cittadinanze e quota 100 dopo il primo trimestre".

Il reddito di cittadinanza "colpisce la povertà"; può "avere delle controindicazioni che vanno controllate e con il provvedimento che stiamo facendo vedrete le cautele affinché la gente non si sieda e quindi smetta di cercare un lavoro". Così il ministro per gli Affari europei, Paolo Savona, durante il suo discorso in sede di replica sulla nota di aggiornamento al Def alla Camera.

Forza Italia: "Un azzardo"

"Il premier Conte e il vice premier Di Maio sostengono che i mercati apprezzeranno la manovra quando sarà spiegata. Ma il ministro Tria l'ha già illustrata ieri in Parlamento e ce ne sono delle belle. Per 'quota 100' e reddito di cittadinanza, per esempio, si spendono 16 miliardi all'anno (un punto di Pil), ma ne ritornano in termini di maggiore crescita solo cinque (pari allo 0,3% del Pil). Meno di un terzo. Un 'investimento' - se così si vuole definire, in maniera azzardata, il reddito di cittadinanza - a perdere. Il governo è il primo a non credere agli effetti delle misure che esso stesso vara". Lo scrive su Facebook Mariastella Gelmini, capogruppo di Forza Italia alla Camera dei deputati.

L'esercito dei finti poveri: 6 su 10 ricevono un sussidio che non meritano

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Reddito di cittadinanza, non si stringe il cerchio: "Nove milioni di beneficiari"

Today è in caricamento