Reddito di cittadinanza, stop alle domande online: "Colti un po' di sorpresa"

Doccia fredda per chi vuole chiedere il reddito di cittadinanza. Il blocco temporaneo è scattato in attesa che venga aggiornato il modello di domanda con le ultime novità normative. "Oggi siamo costretti a rimandare indietro l'utenza, perché non siamo ancora in possesso dei nuovi modelli Inps", ci racconta un responsabile Caf

Foto Ansa

E' partita la seconda fase del reddito di cittadinanza. Al via i controlli dell’Inps su circa 900mila domande presentate a marzo. 650mila quelle inoltrate ai Caf e oltre 250mila quelle tramite gli uffici postali e il web. Le adesioni però risultano inferiori alle attese. Ad oggi si è fatto avanti il 68% degli aventi diritto, di cui il 9% sono stranieri. 

Pensioni, stangata dell'Ocse: "Abolite quota 100"... e che batosta sul reddito

C’è una novità: con la conversione in legge del decreto sul reddito di cittadinanza, infatti, cambiano i moduli di richiesta del sussidio. I nuovi modelli saranno pronti nei prossimi giorni. Per ora si aspetta. "Temporaneamente sospesa" la possibilità di presentare le domande online per il reddito e la pensione di cittadinanza. A dare la notizia dello stop "in attesa che venga aggiornato il modello di domanda con le ultime novità normative" è una nota pubblicata oggi sul sito del ministero del Lavoro. La nota spiega anche che "la legge di conversione del cosiddetto decretone, pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale di venerdì 29 marzo, introduce delle modifiche alle disposizioni relative a reddito e pensione di cittadinanza, approvate nel passaggio tra Camera e Senato". "Oggi siamo costretti a rimandare indietro l'utenza, perché non siamo ancora in possesso dei nuovi modelli Inps", ci racconta Antonio Esposito, amministratore del Caf CONF.A.S.I Srl.

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Reddito di cittadinanza, le novità

Tante le novità del testo approvato lo scorso 27 marzo. Per i disabili sostegno extra fino a 50 euro al mese: per i nuclei familiari numerosi con membri disabili il reddito aumenta di 50 euro in più al mese. Previsto un giro di vite sui furbetti e sui finti divorzi. Più privacy sugli acquisti con la RdC Card. Non solo. I cosiddetti lavoratori poveri riceveranno nuove proposte di lavoro dai centri per l’impiego. Diventa legge anche l’obbligo di accettare solo offerte con salario superiore agli 858 euro. I beneficiari del reddito di cittadinanza svolgeranno nel proprio Comune da un minimo di otto a un massimo di sedici ore settimanali di servizi utili per la collettività.

"Stop a reddito di cittadinanza, quota 100 e 80 euro": cura shock o provocazione?

Stretta anche sugli stranieri. I richiedenti che sono cittadini di Stati non appartenenti all’Ue dovranno presentare una nuova certificazione rilasciata dalla competente autorità dello Stato estero, tradotta in lingua italiana e legalizzata dall’Autorità consolare italiana. Previste maxi sanzioni a chi impiega in nero. Chi presenta dimissioni spontanee perde il diritto a ricevere il beneficio. Infine, stop al reddito sia per i co.co.co non regolari sia per i condannati e latitanti. La prima erogazione del bonus è prevista per fine aprile, mentre le domande presentate nell'ultima settimana di marzo, al contrario, rischiano di finire in lista d'attesa e di non ottenere il saldo al aprile com sperato. 
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Reddito di cittadinanza? No, grazie. La geniale trovata di Carlo per non lavorare

  • Temptation Island Vip 2019: puntate, coppie e tutte le anticipazioni

  • SuperEnalotto, estratto il 6 da 66 milioni di euro. I numeri vincenti e le combinazioni di Lotto e 10eLotto

  • Estrazioni Lotto, SuperEnalotto e 10eLotto di giovedì 12 settembre 2019: i numeri vincenti

  • Estrazioni Lotto, SuperEnalotto e 10eLotto di oggi sabato 14 settembre 2019: i numeri vincenti

  • Oroscopo Paolo Fox, la classifica della settimana dal 16 al 22 settembre 2019

Torna su
Today è in caricamento