rotate-mobile
Venerdì, 24 Maggio 2024
Economia

Reddito di cittadinanza, Beppe Grillo guarda agli Usa: "Chi ci deride non ha capito nulla"

"Andrew Yang, che correrà con i democratici per la presidenza Usa nel 2020, propone un reddito base universale di 1.000 dollari al mese" racconta il fondatore del M5s. Ma in Italia i dubbi su come trovare i fondi per il reddito di cittadinanza aumentano giorno dopo giorno

Per ora il reddito di cittadinanza resta solo sulla carta. Quello che nel contratto di governo Lega-M5s è definito reddito di cittadinanza (in realtà un reddito minimo vincolato alla ricerca di un lavoro da parte dei beneficiari) ha un costo importante, e al momento i fondi non ci sono. Se ne riparla nel 2019, secondo qualcun altro addirittura nel 2020. 

Reddito di cittadinanza, ultime notizie

Per rilanciare i centro per l'impiego (il primo step) servono 2 miliardi che il governo cercherà di tirare fuori già nella nuova manovra. Poi però ne serviranno almeno 12,7 di miliardi (secondo le stime più ottimistiche) per fare partire il reddito di cittadinanza come da programma. C'è inoltre un altro elemento da tenere in considerazione. Tutte le attuali stime sui costi si basano sull'assunto che il reddito venga riservato ai soli italiani: ma c'è il rischio incostituzionalità. 

Il reddito di cittadinanza non arriverà prima del 2019 (se tutto va bene)

Se anche gli stranieri residenti dovessero essere inclusi nella misura, non basterebbero meno di 16-17 miliardi. Ma nonostante le tante difficoltà, inevitabili, il M5s continua a pensare che il reddito di cittadinanza sia una misura giusta, essenziale in una società come quella attuale. Lo stesso Beppe Grillo ritorna con forza sull'argomento in un post sul suo blog.

Beppe Grillo: "Reddito di base conquista America"

"Andrew Yang, che correrà con i democratici per la presidenza Usa nel 2020, propone un reddito base universale di 1.000 dollari al mese. E allora "mi viene da pensare a tutti quelli che deridevano e deridono il reddito di cittadinanza. Penso a quanto non abbiano capito a cosa stiamo andando incontro" dice il comico genovese e fondatore del M5s.

Patto Di Maio-Salvini: "Reddito di cittadinanza e flat tax nel 2019-2020, dopo le europee" 

"Andrew - scrive Grillo - sta cercando di attirare l'attenzione sugli attuali 17 milioni di disoccupati che ci sono in America. Dati davvero allarmanti e purtroppo destinati ad aumentare. Secondo le stime, nel 2020, i disoccupati saranno circa 50 milioni. Una mole enorme che farà collassare il nostro sistema. Andrew è molto giovane ed è un imprenditore di successo. Questo è stato determinante per fargli capire qual è il problema. L'America è la nazione che più sta spendendo in nuove tecnologie. E proprio queste sono le artefici di questo collasso economico".

"Reddito base universale"

"Andrew sa benissimo che è impossibile fermare la tecnologia e il progresso, ma dobbiamo cambiare le regole sociali, prima che queste innovazioni cambino la nostra società", aggiunge e per questo propone il "reddito base universale".

Reddito di base, il nuovo "esperimento sociale" in Svizzera

"E a chi gli chiede se questa è la cosa giusta da fare - conclude Grillo - lui risponde con un 'è inevitabile'. Con un reddito garantito a tutti gli adulti, le persone saranno in grado di tornare a scuola, formarsi o aprirsi nuove opportunità. In caso contrario ci saranno solo rivolte. Andrew capisce bene che l'America è costruita sul valore di 'guadagnarsi' da vivere con le proprie mani. I valori del pionerismo, come lo chiamano i sociologi, sono ancora forti e molti sono restii a capire che non si può più giocare con le vecchie regole".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Reddito di cittadinanza, Beppe Grillo guarda agli Usa: "Chi ci deride non ha capito nulla"

Today è in caricamento