Sabato, 8 Maggio 2021
I numeri del sussidio

Reddito di cittadinanza: ai beneficiari del Sud l'assegno più alto, solo l'1% delle famiglie prende più di 1.200 euro

Il report dell'Inps: la Campania prima per beneficiari, seguita dalla Sicilia e dal Lazio. Tra i motivi della revoca del sussidio spiccano le false dichiarazioni su reddito o patrimonio e la titolarità di mezzi di trasporto

Foto di repertorio

Con il 22% delle prestazioni erogate la Campania è la regione con più beneficiari di reddito e pensione di cittadinanza, seguita da dalla Sicilia (20%), dal Lazio (10%) e dalla Puglia (9%). Stando all'ultimo report dell'Inps nel mese di marzo i nuclei percettori del sussidio sono stati poco più di 1 milione, a cui si aggiungono 92mila titolari di Pensione di Cittadinanza per un totale di 1,1 milioni di nuclei. L'importo medio erogato a marzo è risultato pari a 559 euro che però sale a 584 euro se si considera solo il reddito di cittadinanza e scende a 273 euro per le pensioni.

L'ente previdenziale specifica che il 60% dei nuclei percepisce un importo mensile inferiore a 600 euro e l'1% un importo mensile superiore a 1.200 euro. Ovviamente l'importo medio varia sensibilmente per numero di componenti il nucleo familiare, passando da un minimo di 453 euro, per i nuclei monocomponenti, ad un massimo di 721 euro, per i nuclei con cinque componenti. 

Quanto alla cittadinanza del richiedente la prestazion nell’86% dei casi risulta erogata ad un italiano, nel 9% ad un cittadino extra-comunitario in possesso di un permesso di soggiorno, nel 4% ad un cittadino europeo ed infine nell'1% a familiari di tutti i casi precedenti. A Marzo 2021 i nuclei con minori sono stati 386 mila, pari al 34% dei nuclei beneficiari e al 56% delle persone interessate, mentre i nuclei con disabili sono 194 mila e rappresentano il 17% dei nuclei beneficiari, coprendo il 18% delle persone interessate.

percettori rdc-2

Al Sud l'importo medio erogato è 100 euro più alto che al nord

A fronte di 1,1 milioni di nuclei percettori sono state coinvolte 2,6 milioni di persone, di cui 1,8 milioni nelle regioni del Sud e nelle Isole, 452 mila nelle regioni del Nord e 334 mila in quelle del Centro. 

Come spiegavamo sopra, la Campania è la prima regione per beneficiari. A marzo sono 252.213 le famiglie che hanno preso il sussidio e 668.817 le persone coinvolte, mentre l'importo medio dell'assegno è stato di 625 euro. Al Sud il sussidio è andato a 742.735 famiglie e l'importo medio risulta superiore di circa 100 euro rispetto al Nord (589 euro contro 488). A Napoli i nuclei familiari coinvolti sono 157.000. 

rdc nord sud isole-2

importo rdc-2

importo 2-2

Quando il reddito di cittadinanza decade o viene revocato

Nel reporto dell'Inps sono elencate anche le motivazioni più frequenti dietro alla revoca del beneficio. L’accertamento della "mancanza del requisito di residenza/cittadinanza" ha avuto un ruolo importante sia nel 2020 che nel 2021; in particolare lo scorso anno ha rappresentato il 74% dei casi di revoca. Nel primo trimestre dell'anno in corso il beneficio è stato revocato a circa 38mila nuclei familiari. Nel 2021 le altre motivazioni importanti sono la "titolarità autoveicoli/motoveicoli/navi e imbarcazioni da diporto" (24%), "valore patrimonio mobiliare sopra soglia" (19%) e "omessa dichiarazione attività lavorativa" (17%). 

revoca rdc-2

Per quanto riguarda la decadenza del reddito di cittadinanza, la causa più frequente è legata alla variazione dell’ISEE seguita dalla variazione dei nucleo familiare. 

decadenza rdc-2

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Reddito di cittadinanza: ai beneficiari del Sud l'assegno più alto, solo l'1% delle famiglie prende più di 1.200 euro

Today è in caricamento