rotate-mobile
Giovedì, 18 Agosto 2022
Sussidi e polemiche

Reddito di cittadinanza, all'orizzonte ci sono novità importanti: cosa sta studiando il governo

L'ipotesi è quella di spingere i beneficiari con bassa scolarizzazione a tornare sui banchi. Pena la perdita del beneficio. Il ministro del Lavoro Orlando ne ha già parlato con il titolare dell'Istruzione

Il cantiere del Reddito di cittadinanza è più che mai aperto. Negli ultimi mesi si è spesso discusso della possibile introduzione di correttivi per rendere il sussidio più equo e orientato a ricollocare i percettori nel mondo del lavoro senza che però si sia riusciti a trovare un'intesa per riformarlo davvero. Si era ad esempio parlato dell'opportunità di ricalibrare i parametri affinché il Rdc non fosse  penalizzante per le famiglie con più figli rispetto ai single.

Un'altra possibilità di cui è scritto sui giornali consisterebbe nell'adozione di un sistema premiante a favore di coloro che riescono a trovare un'occupazione. In realtà un meccanismo del genere esiste già e prevede l'erogazione di un bonus pari a sei mensilità del rdc per chi decide di avviare un attività "di lavoro autonomo, di impresa individuale  o  di  società cooperativa" entro i primi dodici mesi di fruizione del sussidio. Ma si tratta, appunto, di una possibilità di cui può beneficiare solo chi si mette in proprio.

Più in generale il Reddito di cittadinanza è finito spesso al centro delle polemiche in quanto, sostengono i detrattori della misura, può disincentivare il percettore a cercare occupazione, e condurlo senza dubbio alcuno a richiedere il rinnovo del sussidio alla scadenza dei 18 mesi.  È davvero così?

Se non torni sui banchi addio rdc? Il governo ci sta pensando

Certo è che qualcosa andrà cambiato. A dirlo è lo stesso ministro del Lavoro Andrea Orlando il quale ha parlato ieri a 'Repubblica' della possibilità di legare il Reddito di cittadinanza al livello di istruzione. Si tratta di un'ipotesi che il governo sta prendendo seriamente. Tant'è che il ministro ed esponente del Pd ne ha già discusso con il titolare dell'Istruzione Patrizio Bianchi. "Vogliamo introdurre un nesso tra RdC e istruzione degli adulti, perché è chiaro che l'occupabilità di un lavoratore che ha la quinta elementare è bassissima. Una delle condizionalità del contratto tra lo Stato e il percettore del RdC sarà proprio l'istruzione. Lo Stato ti sostiene, ma tu in cambio torni sui banchi". Insomma, la ratio sembra chiara: se il percettore non accetta di riprendere un percorso di studi, perderà il diritto al sussidio.

Uno dei problemi emersi in questi anni - e segnalato per primi dai navigator - è che molti beneficiari hanno infatti un grado di istruzione molto basso che rende difficile la loro ricollocazione nel mondo del lavoro. Insomma, l'idea di Orlando è finalizzata a far sì che gli adulti si rimettano in gioco e possano riscattarsi non solo grazie al sussidio, ma attraverso l'istruzione. Restano ovviamente da definire i dettagli, ma la strada sembra già tracciata. A meno che una parte importante della maggioranza non decida di mettersi di traverso. Anche la Lega però è per rivedere qualche meccanismo tant'è che proprio oggi il ministro del Turismo Massimo Garavaglia ha fatto sapere la misura "merita una riflessione e un aggiustamento alla luce dell’esperienza". 

Reddito di cittadinanza: nel 2020 più di 5800 persone denunciate dalla Gdf

Intanto oggi la Guardia di finanza ha reso noto il bilancio operativo relativo ai controlli effettuati nel 2020. Secondo le fiamme gialle, i controlli sui percettori del Reddito di cittadinanza hanno permesso di intercettare oltre 50 milioni di euro indebitamente percepiti e circa 13 milioni di euro di contributi richiesti e non ancora riscossi, nonché di denunciare all'Autorità Giudiziaria, per le ipotesi di reato previste dalla normativa di settore, 5.868 soggetti. Tra questi, si legge nel comunicato della Guardia di finanza, "figurano anche soggetti intestatari di ville e autovetture di lusso, evasori totali, persone dedite a traffici illeciti e facenti parte di associazioni criminali di stampo mafioso, già condannate in via definitiva".  

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Reddito di cittadinanza, all'orizzonte ci sono novità importanti: cosa sta studiando il governo

Today è in caricamento