Domenica, 11 Aprile 2021
Siracusa

Prende il reddito di cittadinanza, ma gira in Porsche: viene scoperto per caso

L'uomo è stato fermato dalle fiamme gialle ad un posto di blocco. Nella sua abitazione trovati 120 grammi di cocaina: i dettagli

Foto di repertorio

Percepiva il reddito di cittadinanza ma girava in Porsche. Succede a Floridia, in provincia di Siracusa, dove le fiamme gialle hanno sequestrato 327 dosi di cocaina ad un 41enne del posto. Il blitz è scattato nella tarda serata del 16 ottobre, quando i baschi verdi hanno fermato l’uomo nel corso di un posto di controllo a bordo di una lussuosa Porsche Macan di sua proprietà.

Il rinvenimento di una cospicua somma di denaro contante, privo di giustificazione, ha fatto scattare la perquisizione. Per andare a colpo sicuro, i militari hanno impiegato "Aquila", cane antidroga dal fiuto infallibile, che anche stavolta non ha deluso: a casa del 41enne sono state trovate 327 dosi di polvere bianca per un totale di 120 grammi abilmente occultate all'interno di doppi fondi ricavati in lattine di bevande e in un piccolo estintore, nonché più di mille euro in contanti nascosti in parte all'interno della cappa della cucina. 

L'erogazione dell'assegno verrà sospesa

Le dosi erano contraddistinte da confezioni di diverso colore, rosso e blu, a seconda del peso. L’uomo è stato arrestato e condotto presso la Casa Circondariale di Siracusa - Cavadonna. I militari stanno ora cercando di risalire ai suoi canali di approvvigionamento. Inutile dire che l’erogazione del reddito di cittadinanza verrà sospesa.

Reddito di cittadinanza e auto di lusso: cosa dice la legge

Non è la prima volta che un percettore del sussidio viene sorpreso a spacciare, ma finora nessun “furbetto” era stato fermato a bordo di una Porsche. Com’è possibile che il 41enne fosse titolare della rdc card nonostante avesse in garage un suv di lusso?

La legge prevede che per aver diritto al reddito di cittadinanza nessun componente del nucleo familiare debba essere intestatario “di autoveicoli immatricolati la prima volta nei sei mesi antecedenti la richiesta”, oppure “di autoveicoli di cilindrata superiore a 1.600 cc, nonché motoveicoli di cilindrata superiore a 250 cc, immatricolati la prima volta nei due anni antecedenti”. In poche parole, se l’auto è immatricolata da più di due anni non c’è alcun limite di cilindrata. 

Reddito di cittadinanza, furbetti scatenati: scoperte due nuove truffe

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prende il reddito di cittadinanza, ma gira in Porsche: viene scoperto per caso

Today è in caricamento