Sabato, 8 Maggio 2021
Economia

Il reddito di cittadinanza sospeso, quello di emergenza prorogato e il bonus mille euro: tutte le novità

Chi non ha rinnovato l'Isee entro il 31 gennaio, da febbraio ha avuto la sospensione del sussidio: cosa fare per riaverlo e come si recupera la mensilità. Le cose da sapere sulle misure nel decreto Sostegno con i pagamenti (forse) già ad aprile

Da una parte il reddito d'emergenza, dall'altra quello di cittadinanza. Cosa succede con questi due sussidi che interessano milioni di cittadini? Andiamo con ordine. Il reddito di emergenza è una misura diretta alle famiglie in difficoltà che consiste in un sussidio da 400 fino a 840 euro. È riconosciuto ai nuclei familiari in possesso di alcuni requisiti (qui tutte le informazioni necessarie). Questo incentivo dovrebbe essere confermato nel decreto Sostegno e il conseguente pagamento è atteso ad aprile 2021.

Le novità su reddito d'emergenza e reddito di cittadinanza

In attesa di conferme, il sussidio dovrebbe essere composto da quattro mensilità che saranno accreditate in automatico a chi lo ha già ricevuto nel 2020. Chi non lo ha ricevuto dovrà invece fare domanda all’Inps attraverso una sezione apposita sul sito dell’Istituto di previdenza sociale.

Per quanto riguarda il reddito di cittadinanza, chi non ha rinnovato l’Isee entro il 31 gennaio 2021 da febbraio ha visto il sussidio sospeso. Per tornare ad usufruire della misura, basterà procedere con l’aggiornamento dell’Isee presentandosi presso un Caf nel quale sarà possibile compilare la nuova dichiarazione sostitutiva unica (Dsu) ai fini Isee. La mensilità del reddito di cittadinanza sospesa verrà recuperata non appena l’Inps avrà controllato la nuova dichiarazione.

Il nuovo bonus da mille euro con il decreto Sostegno

Con il decreto Sostegno potrebbe arrivare anche un nuovo bonus da mille euro per aiutare chi è stato colpito dalle conseguenze economiche dell'emergenza per la pandemia. Il condizionale per ora è d'obbligo, ma cosa si sa oggi? Il nuovo pacchetto di misure e interventi economici sulle categorie che più stanno pagando anche le nuove chiusure dovrebbe valere 32 miliardi di euro, soldi destinati soprattutto ai lavoratori, dal blocco dei licenziamenti alla proroga della cassa integrazione. Tra queste misure ci sarebbe anche un nuovo bonus del valore di mille euro.

La misura verrà discussa in Parlamento venerdì 12 marzo. L’agevolazione dovrebbe essere diretta ai lavoratori stagionali e del comparto turistico, ai lavoratori autonomi e occasionali o incaricati di vendite a domicilio. Potrebbero essere inclusi tra i beneficiari del bonus 1.000 euro anche le partite Iva iscritte alla gestione separata. Il pagamento del bonus potrebbe arrivare già ad aprile, probabilmente esteso in più rate. Le rate del bonus mille euro, dalle ultime informazioni, potrebbero essere sei. Nelle prossime ore ne sapremo di più.

Nel decreto Sostegno con gli aiuti economici in arrivo, il governo Draghi prorogherà lo stop ai licenziamenti probabilmente fino a fine giugno, mentre sono in arrivo anche il congedo parentale Covid-19 per i genitori che non potranno mandare i figli a scuola e il diritto allo smart working per padri e madri.

Continua a leggere su Today.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il reddito di cittadinanza sospeso, quello di emergenza prorogato e il bonus mille euro: tutte le novità

Today è in caricamento