Venerdì, 19 Luglio 2024
Economia Italia

Reddito di inclusione, da dicembre via alle domande per avere 458 euro al mese

Il beneficio in prima battuta riguarderà le famiglie con minori, disabili, donne in gravidanza a quattro mesi dal parto e over 55 disoccupati. Ecco come fare richiesta del reddito di inclusione

Dal primo dicembre parte il reddito di inclusione, misura nazionale di contrasto alla povertà. Lo comunica una circolare Inps,che fissa appunto all'1/12 la data di inizio per le domande. Il beneficio riguarda in prima battuta le famiglie con minori, disabili, donne in gravidanza a quattro mesi dal parto e over 55.

Come chiarisce il Governo il reddito di inclusione verrà erogato dal 1° gennaio 2018 e sostituirà il SIA (Sostegno per l'inclusione attiva) e l'ASDI (Assegno di disoccupazione). Il REI si compone di due parti:

  • un beneficio economico, erogato mensilmente attraverso una carta di pagamento elettronica (Carta REI): previsto un tetto di 485 euro al mese (e di 5.824,90/anno); La carta deve essere usata solo dal titolare e permette di prelevare contante entro un limite mensile di 240 euro, fare acquisti tramite POS in tutti i supermercati, negozi alimentari, farmacie e parafarmacie abilitati; pagare le bollette elettriche e del gas presso gli uffici postali; avere uno sconto del 5% sugli acquisti nei negozi e nelle farmacie convenzionate, con l'eccezione degli acquisti di farmaci e del pagamento di ticket.
  • oltre al beneficio economico è previsto un progetto personalizzato per la persona in stato di bisogno, predisposto sotto la regia dei servizi sociali del Comune. Il Progetto riguarda l'intero nucleo familiare e prevede specifici impegni che vengono individuati da operatori sociali opportunamente identificati dai servizi competenti, sulla base di una valutazione delle problematiche e dei bisogni. La valutazione prende in considerazione diverse dimensioni: le condizioni personali e sociali; la situazione economica; la situazione lavorativa e il profilo di occupabilità; l'educazione, l'istruzione, la formazione; la condizione abitativa; le reti familiari, di prossimità e sociali.

Reddito di inclusione: come presentare la domanda

La domanda può essere presentata dall'interessato o da un componente del nucleo familiare a partire dal 1° dicembre 2017 presso il Comune di residenza o eventuali altri punti di accesso che verranno indicati dai Comuni. Il beneficio viene concesso dall'Inps che, con una circolare, renderà disponibili il modulo di domanda e ulteriori istruzioni operative.

Il Comune raccoglie la domanda, verifica i requisiti di cittadinanza e residenza e la invia all'Inps entro 15 giorni lavorativi dalla ricezione. L'Inps, entro i successivi 5 giorni, verifica il possesso dei requisiti e, in caso di esito positivo, riconosce il beneficio e invia a Poste Italiane la disposizione di accredito. Poste emette la Carta REI e tramite lettera invita il beneficiario a recarsi presso qualunque ufficio postale abilitato al servizio per il ritiro. Prima di poter utilizzare la Carta, il titolare dovrà attendere il PIN, che gli verrà inviato in busta chiusa presso l'indirizzo indicato nella domanda.

Reddito di inclusione: i requisiti

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Reddito di inclusione, da dicembre via alle domande per avere 458 euro al mese
Today è in caricamento