rotate-mobile
Giovedì, 30 Maggio 2024
Cosa c'è da sapere

Torna il rimborso totale dei costi se si estingue il prestito in anticipo

È quanto previsto dal decreto legge Asset. Si tratta di un dietrofront del governo Meloni

Torna la regola per cui, in caso di estinzione anticipata di un prestito, il consumatore potrà riavere indietro tutti i costi sostenuti. È quanto previsto dal decreto legge Asset, varato dal Consiglio dei ministri dello scorso 7 agosto, insieme al decreto Giustizia: entrambi sono stati firmati nel pomeriggio di oggi 10 agosto dal presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. La disposizione del decreto legge sulle attività produttive annulla le restrizioni al rimborso totale introdotte poche settimane fa con il decreto salva-Infrazioni lo scorso luglio.

Caro voli, taxi, tassa su extraprofitti banche e tante altre misure: cosa cambia con l'ok del Cdm al decreto "omnibus"

Viene quindi ripristinata la regola per cui, "per i contratti di credito al consumo - spiega la relazione -, in caso di estinzione anticipata del finanziamento il consumatore ha diritto alla restituzione di tutti i costi sostenuti in relazione al contratto di credito (comprensivi di interessi e spese, come chiarito dalle sentenze della Corte costituzionale e dalla Corte di giustizia)". 

Il dietrofront del governo sull'estinzione anticipata dei prestiti rispetto alla restrizione contenuta nel decreto Infrazioni è stata anticipata nei giorni scorsi da Fratelli d'Italia, che aveva annunciato l'abrogazione attraverso uno dei prossimi provvedimenti. Una 'correzione' per rimediare a uno scivolone della maggioranza sul decreto salva-Infrazioni, che aveva inserito una restrizione temporale a danno dei consumatori e a vantaggio delle banche. Che secondo alcuni osservatori avrebbe viaggiato parallela all'accelerazione sulla nuova tassa sugli extraprofitti. Nei giorni scorsi FdI aveva annunciato la correzione nel primo provvedimento utile.

"La tassa sui profitti extra delle banche non ridurrà i prestiti a famiglie e imprese"

Detto fatto: la norma è nel decreto Asset e ripristina la regola per cui, in caso di estinzione anticipata dei contratti di credito al consumo, il consumatore ha diritto alla restituzione di tutti i costi sostenuti (comprensivi di interessi e spese) a prescindere da quando siano stati stipulati i contratti.

Continua a leggere su Today.it...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torna il rimborso totale dei costi se si estingue il prestito in anticipo

Today è in caricamento