Lunedì, 8 Marzo 2021

Quando si accendono i riscaldamenti? Le date città per città

In alcune zone è già possibile accenderli, altre dovranno attendere fino a dicembre. La fasce climatiche, fasce orarie e zone: tutto quello che c'è da sapere

Foto di repertorio

Con l'arrivo del primo freddo una domanda inizia ad aleggiare nella testa delle persone: quando verranno accesi i riscaldamenti? C'è chi può deciderlo in autonomia, ma per le scuole e per i condomini esistono date diverse in base alle zone d'Italia. 

Riscaldamenti 2020, quando si accendono?

Le fasce orarie e le date di accensione e spegnimento sono stabilite dal D.P.R. 412/1993 che divide il territorio italiano in diverse zone e, in base al clima e alle temperature medie, stabilisce quando e per quanto tempo il riscaldamento possa restare in funzione. Per definire le varie zone è stata utilizzata come unità di misura il “grado giorno”, che indica la somma (estesa a tutti i giorni dell'anno)  delle differenze tra temperatura interna agli edifici, stabilita anch'essa per convenzione, e temperatura media esterna. Il funzionamento è molto semplice: l'unità di misura permette di individuare le zone più fredde, maggiore sarà il dato dei gradi giorno e più a lungo sarà possibile tenere accesi i riscaldamenti. Ricordiamo che, durante il periodo di accensione, la temperatura degli ambienti dei singoli edifici viene stabilita intorno ai 20 gradi, con due gradi di tolleranza. Soltanto in caso di eventi climatici straordinari, il sindaco di un Comune che lo ritenesse necessario, può fissare nuove scadenze in base alle esigenze della località in questione. Vediamo adesso nel dettaglio le varie zone, le date di accensione dei riscaldamenti e la durata.

Riscaldamenti 2020, le date per tutte le zone

Vediamo adesso nel dettaglio le varie date di accensione e spegnimento dei riscaldamenti: problema non coinvolge chi ha un'abitazione con un impianto autonomo, ma soltanto chi abita in condomini e palazzine in cui il riscaldamento viene acceso per un determinato periodo in base alla zona.

Accensione riscaldamenti 2020, Zona E: 15 ottobre 2020

Dal 15 ottobre è possibile accendere il riscaldamento nella Zona E: i termosifoni potranno rimanere accesi fino al 14 aprile 2021 e potrà essere acceso fino ad un totale di 14 ore al giorno. Ecco i Comuni coinvolti: Alessandria, Asti, Aosta, Biella, Bergamo, Brescia, Como, Cremona, Lecco, Lodi, Milano, Novara, Padova, Pavia, Sondrio, Torino, Varese, Verbania, Vercelli, Bolzano, Gorizia, Pordenone, Bologna, Ferrara, Modena, Parma, Piacenza, Ravenna, Reggio Emilia, Rimini, Rovigo,Treviso, Trieste, Udine, Verona, Vicenza, Venezia, Arezzo, Perugia, Rieti, Frosinone, L’Aquila, Campobasso, Potenza ed Enna.

Accensione riscaldamenti 2020, Zona D: 1 novembre 2020

Possono accendere i riscaldamenti dal 1° novembre i Comuni situati nella Zona D, che sono: Genova, La Spezia, Savona, Firenze, Grosseto, Livorno, Lucca, Pisa, Pistoia, Prato, Massa Carrara, Siena, Forlì, Ancona, Ascoli Piceno, Macerata, Pesaro, Roma, Viterbo, Terni, Avellino, Chieti, Pescara, Foggia, Isernia, Matera, Caltanissetta, Nuoro, Teramo e Vibo Valentia.

In queste città termosifoni potranno rimanere accesi per un massimo di 12 ore al giorno, fino al 14 aprile 2021.

Accensione riscaldamenti 2020, Zona C: 15 novembre 2020

Il 15 novembre via ai riscaldamenti nei condomini della Zona C, dove resteranno in funzione fino al 21 marzo 2021, per un massimo di 10 ore al giorno. Ecco le città di quest'area climatica: Imperia, Latina, Benevento, Caserta, Napoli, Salerno, Bari, Lecce, Taranto, Brindisi, Catanzaro, Cosenza, Cagliari, Oristano, Sassari e Ragusa.

Accensione riscaldamenti 2020, Zona B: 1 dicembre 2020

Il primo dicembre sarà la volta della Zona B, che contempla Reggio Calabria, Crotone, Trapani, Siracusa, Palermo, Messina, Catania e Agrigento. Qui i riscaldamenti potranno rimanere accesi per un massimo di 8 ore al giorno, fino al 31 marzo 2021.

Accensione riscaldamenti 2020, Zona A: 1 dicembre 2020

Stessa data d'inizio per la Zona A, che riguarda  Lampedusa, Linosa e Porto Empedocle, che hanno una temperatura gradi giorno non superiore a 600. Per loro vagono le date della zona B, ossia 1° dicembre 2020 per l'accensione e 31 marzo 2021 per lo spegnimento, con l'unica variante che riguarda il limite orario giornaliero, che in questo caso è di sei ore.

Nessuna data di accensione, la Zona F

Le uniche eccezioni sono per i Comuni di Cuneo, Belluno e Trento (Zona F), dove non vige alcuna regola su accensione e spegnimento dei termosifoni a causa delle rigide temperature.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Quando si accendono i riscaldamenti? Le date città per città

Today è in caricamento