Venerdì, 24 Settembre 2021
Economia

"Ritiro immediato della patente per chi usa il cellulare mentre guida": l'idea di Toninelli

"Servono più controlli e una doverosa opera di sensibilizzazione culturale, specie tra i giovani. Senza un cambio di mentalità, i risultati saranno sempre parziali'' dice il ministro dei Trasporti

''Stiamo ragionando su un inasprimento delle sanzioni'' per chi usa lo smartphone mentre sta guidando, ''fino all'eventualità del ritiro immediato della patente. Ma prima ancora di una scelta sulle norme, servono più controlli e una doverosa opera di sensibilizzazione culturale, specie tra i giovani. Senza un cambio di mentalità, i risultati saranno sempre parziali''. Lo afferma il ministro dei Trasporti Danilo Toninelli al Mattino, che pubblica un'inchiesta sugli incidenti stradali causati dall'utilizzo del cellulare.

Incidenti stradali, morti in calo

Sarà merito delle leggi approvate negli ultimi anni; sarà il risultato delle campagne di sensibilizzazione messe in campo; sarà l'effetto delle nuove tecnologie inserite nei veicoli. Oppure è un mix di diversi fattori ad aver portato ad una riduzione degli incidenti stradali e dei feriti di circa un quarto nell'ultimo decennio. Mentre le persone che hanno perso la vita nel 2017 sono state il 34,2% in meno rispetto al 2007. I dati sono contenuti nel dossier dell'Istat sugli incidenti stradali in Italia ed elaborati dall'Adnkronos. Unico dato in crescita è quello della categoria per cui non sono state fatte campagne di sensibilizzazione, non sono state introdotte norme e non possono usufruire delle novità tecnologiche: i pedoni. Le persone che attraversando la strada sono rimaste coinvolte in incidenti stradali sono passate da 21.152 a 21.725 con un incremento del 2,7%. 

"Cosa chiediamo al governo per rendere più efficace la legge sull'omicidio stradale"

Negli ultimi 10 anni il numero di persone coinvolte in incidenti stradali è passato da 330.981 a 250.128 tra feriti e morti (-24,4%). Il numero di incidenti è passato da 230.871 del 2007 a 174.933 del 2017, con una riduzione del 24,2%, di cui gli indicenti mortali sono passati dal 2% all'1,8%. Il numero dei feriti da 325.850 è passato a 246.750, con una riduzione del 24,3% mentre le persone decedute erano 5.131 e sono scese a 3.378 (-34,2%). I conducenti che hanno riportato ferite o sono deceduti passano da 230.971 a 170.714, in diminuzione del 26,1%; mentre i passeggeri, vittime di un incidente, sono calati del 26,8% (da 78.857 a 57.725).

Le tabelle dell'Istat offrono anche una divisione per sesso da cui emerge che sono soprattutto gli uomini a restare coinvolti negli incidenti: nel 2007 gli uomini rimasti coinvolti in un incidente erano 210.308, pari al 63,5% del totale, di cui 206.182 feriti e 4.126 morti; mentre le donne erano 120.673 (36,5%), di cui 119.668 ferite e 1.005 morte. Dieci anni dopo gli uomini sono scesi a 155.586 (62,2% del totale), di cui 152.877 feriti e 2.709 morti; mentre le donne sono stati 94.542 (37,8%), di cui 93.873 ferite e 669 morte. Considerando solo gli incidenti mortali risulta che nell'80,2% dei casi che si sono verificati lo scorso anno le vittime erano uomini, mentre nel restante 19,8% erano donne. Il fenomeno interessa soprattutto il sesso maschile anche andando indietro nel tempo; nel 2007 gli uomini che hanno perso la vita erano il 78,7% del totale, mentre le donne il 21,3%.

Incidenti stradali, colpa (anche) del caldo: i consigli per viaggiare in sicurezza

'Le parole del Ministro delle Infrastrutture e Trasporti, Danilo Toninelli, sul tema della sicurezza stradale fanno presupporre un'assunzione di consapevolezza di cui non possiamo che rallegrarci. Forse, finalmente, anche questo tragico problema potrà avviarsi verso una soluzione''. Lo afferma Carmelo Lentino, portavoce di BastaUnAttimo, la campagna nazionale sulla sicurezza stradale e contro le stragi del sabato sera, promossa anche da AssoGiovani e Forum Nazionale dei Giovani, commentando le parole del Ministro Toninelli. ''Sono contento - aggiunge Lentino - che le Istituzioni, finalmente, si siano rese conto dell'importanza di intervenire con un programma di sensibilizzazione culturale, cosa che noi chiediamo da anni, senza mai aver avuto risposte positive".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Ritiro immediato della patente per chi usa il cellulare mentre guida": l'idea di Toninelli

Today è in caricamento