Lunedì, 18 Ottobre 2021
agenzia delle entrate

Rottamazione cartelle 2018, ultime ore per la "definizione agevolata": tutte le informazioni

C'è tempo fino alla tarda serata del 15 maggio. Ecco chi ne ha diritto e come fare richiesta

Ultime ore a disposizione dei contribuenti interessati alla rottamazione della cartelle. Scade infatti domani, martedì 15 maggio 2018, il termine per richiedere la così detta definizione agevolata, ovvero la possibilità di pagare l'importo residuo delle somme dovute senza corrispondere le sanzioni e gli interessi di mora. Per le multe stradali – ricorda sul proprio sito l’Agenzia delle Entrate - non si pagheranno gli interessi di mora e le maggiorazioni previste dalla legge.

Rottamazione cartelle 2018, come fare domanda

Come accennavamo la data ultima per accedere alla così detta rottamazione è il 15 maggio 2018. Ci sarà tempo fino alla tarda serata del 15 maggio, quindi anche dopo l'orario di chiusura degli sportelli. Bisognerà però fare attenzione ai limiti di orario indicati sul portale dell’Agenzia delle Entrate.

Per aderire alla Definizione agevolata è possibile presentare domanda di adesione compilando, entro il 15 maggio 2018, l’apposito form sul sito dell’Agenzia delle Entrate (il servizio è attivo fino alle 23).

In alternativa si può richiedere la definizione agevolata tramite:

b) tramite un professionista di fiducia delegato a trasmettere la dichiarazione di adesione alla definizione agevolata. Gli intermediari abilitati e i loro incaricati possono utilizzare, entro le 23.59 del 15 maggio, il servizio EquiPro presente sul portale;

c) il contribuente, infine, può scegliere di consegnare il modulo compilato e firmato presso gli sportelli di Agenzia delle entrate-Riscossione.

Rottamazione cartelle, chi può chiederla

Possono richiedere la definizione agevolata delle cartelle, i contribuenti con debiti affidati alla riscossione dal 1 gennaio 2000 al 30 settembre 2017. La domanda di adesione non può essere nuovamente presentata per quei debiti interessati dalla precedente richiesta di definizione agevolata delle cartelle, per i quali non si sia poi provveduto al pagamento delle somme dovute entro le previste scadenze.

Possono fare richiesta anche i contribuenti che non sono stati ammessi alla precedente definizione agevolata solo se al 24 ottobre 2016 avevano un piano di rateizzazione in essere con l'agente della riscossione e non erano in regola con i pagamenti delle rate in scadenza entro il 31 dicembre 2016.

Tutte le informazioni sul sito dell’Agenzia delle Entrate

Per maggiori informazioni, rimandiamo al sito dell’Agenzia delle Entrate dove sono presenti anche le risposte alle domande più frequenti (faq) e la guida alla compilazione del modulo di domanda di adesione.

Inoltre il numero unico 06.0101 di Agenzia delle entrate-Riscossione offre assistenza tutti i giorni 24 ore su 24 (con operatore dal lunedì al venerdì, dalle ore 8 alle 18). Il numero unico è raggiungibile sia da telefono fisso che da cellulare, secondo il piano tariffario dell'utente. Infine, sul canale YouTube di Agenzia delle entrate-Riscossione è possibile trovare il video-tutorial dedicato alla definizione agevolata.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rottamazione cartelle 2018, ultime ore per la "definizione agevolata": tutte le informazioni

Today è in caricamento