Lunedì, 25 Ottobre 2021
Economia

L'Antitrust contro Ryanair: "Non è giusto pagare di più per il bagaglio a mano"

Il Garante della Concorrenza e del Mercato ha accolto la denuncia di Altroconsumo e ha avviato contro la compagnia low cost un procedimento di sospensione pratica commerciale scorretta

“Non è corretto far pagare un prezzo maggiore per il bagaglio a mano con la compagnia Ryanair”: dopo la denuncia di Altroconsumo arrivata a settembre, adesso anche l'Antitrust si scaglia contro la pratica che ha colpito migliaia di viaggiatori della nota compagnia low cost. L'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha avviato un procedimento di sospensione pratica commerciale scorretta.

Lo ha reso noto l’associazione Altroconsumo specificando che l’azienda ha nove giorni per ribattere e far valere la propria tesi. Per l’Antitrust c’è un danno per i consumatori costretti a pagare un supplemento rispetto alle tariffe standard della compagnia per un servizio – lo spazio per il bagaglio a mano grande – che è un elemento essenziale del contratto di trasporto. 

Nuove regole (e tariffe) Ryanair, facciamo chiarezza: che bagaglio posso portare?

Nella nota ufficiale il commento di Ivo Tarantino, responsabile Relazioni esterne Altroconsumo: “Migliaia di viaggiatori ci hanno tempestato di chiamate e messaggi per protestare sul pagamento in più, non dovuto secondo la nostra Organizzazione e le altre associazioni di consumatori in Europa, con cui stiamo portando Ryanair in tribunale. Insieme faremo fronte contro chi si inventa sovrapprezzi a servizi già pagati, speculando sulle spalle di chi viaggia”. I consumatori – conclude la nota – potranno trovare informazioni su come far valere i propri diritti nei confronti di Ryanair attraverso l’hub online di Altroconsumo Partiamo insieme.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Antitrust contro Ryanair: "Non è giusto pagare di più per il bagaglio a mano"

Today è in caricamento