Mercoledì, 21 Aprile 2021
Italia

Sanatoria, come sta andando la regolarizzazione dei rapporti di lavoro

Il 90% delle 32.000 richieste di sanatoria è arrivato da badanti e caregiver mentre sono appena 1.208 le richieste di permesso di soggiorno temporaneo

Dal 1° giugno sono state presentate 32.000 di regolarizzazione dei rapporti di lavoro tramite la procedura prevista dalla cosiddetta sanatoria introdotta dal decreto rilancio per i settori dell'agricoltura, del lavoro domestico e di assistenza alla persona. Secondo quanto rende noto il Viminale 23.950 domande sono già state perfezionate, mentre 7.762 in corso di lavorazione.

Non un vero e proprio boom ma comunque numeri rilevanti per l'accesso alla procedura che consentirà ai lavoratori non in regola di poter ottenere un permesso di soggiorno per motivi di lavoro di sei mesi: sono 1.208 le richieste di permesso di soggiorno temporaneo presentate agli sportelli postali da cittadini stranieri titolari di permessi di soggiorno scaduti dal 31 ottobre 2019,

Ma l'andamento giornaliero delle domande per la procedura di regolarizzazione, che proseguirà fino al prossimo 15 luglio, è in costante crescita.

Migranti, la regolarizzazione è un flop?

Ad oggi ad aver fatto richiesta sono nella pressoché totalità dell'emersione dei rapporti di lavoro badanti e caregiver: il lavoro domestico e di assistenza alla persona rappresenta infatti il 91% delle domande già perfezionate (21.695) e il 76% di quella in lavorazione (5.906).

Nella distribuzione delle domande per regioni, la Lombardia è al primo posto per le richieste presentate per il lavoro domestico e di assistenza alla persona e la Campania per quello agricolo.

Nella distribuzione delle domande per Paese di provenienza del lavoratore, ai primi posti risultano il Marocco, l'Egitto e il Bangladesh per il lavoro domestico e di assistenza alla persona; l'India, l'Albania e il Marocco per l'agricoltura e l'allevamento.

Su 23.950 datori di lavoro che hanno perfezionato la domanda di regolarizzazione 17.294 sono italiani (il 72% del totale).

Il Viminale ricorda come sia possibile presentare le domande di regolarizzazione fino al prossimo 15 luglio esclusivamente per via telematica utilizzando questo indirizzo.

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sanatoria, come sta andando la regolarizzazione dei rapporti di lavoro

Today è in caricamento