Uno sciopero generale è stato indetto per venerdì 26 ottobre

I sindacati di base invitano a scendere in piazza i lavoratori di tutti i comparti e categorie pubbliche e private. Manifestazioni sono previste a Torino, Firenze, Roma, Napoli, Taranto e Palermo

Il 26 ottobre è stato proclamato uno sciopero generale dei lavoratori di tutti i comparti e categorie pubbliche e private dalle associazioni sindacali Cub, Sgb, Si Cobas, Usi-Ait e Slai Cobas e Usi.

Lo sciopero generale è stato indetto per protestare, tra l'altro, - si legge in una nota- contro le misure governative, il peggioramento delle condizioni lavorative, la riduzione del sistema di protezione sociale e la piena fruizione dei diritti sociali e sanitari, per l'Istruzione pubblica e contro la legge 107/2015 per la riduzione dell'orario di lavoro a parità di salario e a favore di investimenti pubblici per ambiente e lavoro".

Nel corso dello sciopero saranno assicurati dalle amministrazioni pubbliche interessate adeguati livelli di funzionamento dei servizi pubblici essenziali. Quanto alle proclamazioni di sciopero a livello nazionale e interregionale del personale del pubblico impiego sono pubblicate sul sito internet del Dipartimento della Funzione pubblica.

Manifestazioni sono state annunciate a Torino, Firenze, Roma, Napoli, Taranto e Palermo

Perchè lo sciopero generale il 26 ottobre 

Le associazioni sindacali di base avanzano al governo le seguenti richieste:

- Aumentare salari e pensioni, reddito garantito, ridurre l’orario di lavoro a parità di salario, abolire il jobs act, salute e sicurezza sul lavoro
- Investimenti pubblici su ambiente e territorio per aumentare l’occupazione
- Pensione a 60 anni o con 35 anni di contributi,
- Diritto universale a salute, abitare, scuola e mobilità pubblica
- Rappresentanza sindacale con elezioni libere, democratiche aperte a tutte le liste. Difesa del diritto di sciopero e di manifestazione
- Contro la guerra e le spese militari
- Abolire le disuguaglianze salariali, sociali, economiche, di genere per tutti

Confermato lo sciopero di venerdì 12 ottobre

Confermato lo sciopero degli studenti invece per venerdì 12 ottobre. Da Milano a Torino, da Roma a Napoli, da Bari a Catania migliaia di studenti medi, delle superiori e gruppi universitari scenderanno in piazza per protestare contro l'esecutivo e chiedere un "vero cambiamento", appunto una "scossa", nel settore istruzione. Tutti i dettagli.

A Roma sempre venerdì 12 ottobre 2018 in programma anche lo sciopero dei dipendenti delle aziende del trasporto pubblico capitolino Atac, Cotral e Roma Tpl: metro e bus a rischio, orari e fasce di garanzia.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (4)

  • .... però al tempo stesso vogliono mettere gli immigrati allo stesso piano dei cittadini autoctoni.... ovvio che abbiano sempre meno iscritti...

    • In realtà non vogliono proprio niente. Sono messi in campo dal PD solo per fare ostruzionismo; e poichè il PD non ha altri argomenti vuole farli scioperare contro i provvedimenti che lo stesso PD ha posto in essere in cinque anni, e che questo governo non ha magicamente risolto in una frazione di secondo. E d'altra parte, la capacità di usare solo argomentazioni puerili e pretestuose è nello stile del PD,come nel dibattito politico, cos' nelle motivazioni dello sciopero. Se fossero andati all'uscita di qualunque scuola elementare ed avessero chiesto ai bambini di terza di dar loro qualche suggerimento, avrebbero potuto migliorare grandemente il livello del loro operato...

  • i sindacati si sono svegliati

  • Per il jobs act... scioperano ADESSO?!? Dopo tre anni?!? E si vede quanto si stia faticando per rimediare alla legge Fornero... e loro vogliono la pensione a 60 anni? Si scandalizzano perchè fanno riforme aumentando il deficit... e vogliono andare in pensione con 35 anni di contributi? E gli investimenti pubblici non erano quelli su cui puntava il governo? E loro scioperano per questi? Conte, Di Maio, Salvini: DIMETTETEVI. Prima del 26 ottobre. Lasciate che altri abbiano a che fare con questi mentecatti. Lasciateci continuare a nuotare nella melma in cui abbiamo nuotato fino ad adesso. Noi italiani abbiamo ESATTAMENTE ciò che ci meritiamo.

Notizie di oggi

  • Politica

    Perché la richiesta di autonomia delle Regioni può mettere in crisi il governo

  • Politica

    Diciotti, conto alla rovescia per il processo a Salvini: decide la Rete

  • Attualità

    Pedofilia, verso il vertice di Papa Francesco: "Così la Chiesa deve combattere gli orchi"

  • Cronaca

    Rogo nella tendopoli dei braccianti, Salvini: "Sgombereremo le baracche"

I più letti della settimana

  • Oroscopo Paolo Fox, la classifica della settimana dall'11 al 17 febbraio 2019

  • Isola dei Famosi 2019: cast, concorrenti, puntate e tutte le anticipazioni

  • Estrazioni Lotto, SuperEnalotto e 10eLotto: i numeri vincenti di oggi giovedì 14 febbraio 2019

  • Estrazioni Lotto, SuperEnalotto e 10eLotto: i numeri vincenti di oggi martedì 12 febbraio 2019

  • Estrazioni Lotto, SuperEnalotto e 10eLotto: i numeri vincenti di oggi sabato 9 febbraio 2019

  • Sanremo 2019, la Rai rischia una multa da 5 milioni di euro: “Voto del pubblico ribaltato”

Torna su
Today è in caricamento