Lunedì, 1 Marzo 2021

Sciopero dei trasporti per la Festa della donna: si fermano bus, treni e aerei

L'8 marzo si preannuncia un venerdì nero per i trasporti a causa dello sciopero indetto da Confederazione Unitaria di base e Unione Sindacale di Base: ecco gli orari e le fasce di garanzia

Foto di repertorio

Sciopero dei trasporti 8 marzo 2019: la Festa della Donna sarà caratterizzata dalla protesta che fermerà la maggior parte dei mezzi di trasporto pubblico per 24 ore. Le cause dello sciopero, proclamato da Confederazione Unitaria di base e Unione Sindacale di Base, hanno origine dalle rivendicazioni riguardanti  la violenza maschile sulle donne, le discriminazioni di genere, la precarietà e la privatizzazione del Welfare, il diritto ai servizi pubblici gratuiti e accessibili, al reddito universale e incondizionato, alla casa, al lavoro, alla parità salariale, all’educazione scolastica, alla libertà di movimento, per le politiche di sostegno alla maternità e paternità condivisa. Le modalità del 'braccia incrociate' di venerdì 8 marzo saranno diverse in base alle città e anche ai mezzi di trasporto in questione. 

Sciopero 8 marzo 2019: stop di 24 ore per i treni

Venerdì 8 marzo si preannuncia un giorno nero per i pendolari. Per quanto riguarda il trasporto ferroviario, gli addetti Trenitalia saranno in sciopero dalle 21:00 del 7 marzo alle 21:00 dell’8 marzo: per i viaggiatori che avessero necessità di maggiori informazioni è sempre consigliabile consultare il sito di Ferrovie dello Stato per conoscere la situazione in tempo reale. Anche le ferrovie Appulo Lucane della Basilicata hanno confermato lo stop di 24 ore. Per quanto riguarda Trenord, che aderirà allo sciopero saranno vigenti le consuete fasce orarie di garanzia, dalle 6 alle 9 e dalle 18 alle 21, durante le quali circoleranno i treni rientranti nella lista dei "Servizi Minimi Garantiti", consultabile alla pagina 'Treni Garantiti'.

sciopero-8-marzo-2019-2

Sciopero 8 marzo 2019: si fermano anche bus, aerei e navi

Lo sciopero nazionale coinvolgerà tutti i mezzi di trasporto pubblico. Per questo motivo venerdì 8 marzo 2019 si fermeranno nelle città anche bus, tram e metropolitane. Sciopero anche da parte degli addetti alla viabilità stradale dalle 6:00 dell’8 marzo alle 6:00 del 9 marzo. L’Anas incrocerà le braccia dalle ore 00:00 alle 24:00. Infine, per quanto riguarda il trasporto marittimo, i collegamenti verso le isole minori saranno fermi dalle 00:00 alle 24:00, mentre le navi dirette nelle isole maggiori si fermeranno un'ora prima delle partenze.  

Sciopero 8 marzo 2019: trasporti in tilt per la Festa della Donna

Sciopero 8 marzo 2019: le fasce di garanzia

In orari diversi da città a città, ci saranno le consuete fasce di garanzia in cui il servizio di trasporto verrà erogato, seppur con minore intensità. A Roma le fasce dovrebbero essere due quella mattutina, da inizio servizio fino alle 8:30 e quella serale che va dalle 17:30 alle 20. Lombardia, Atm e Trenord dovrebbero garantire il servizio dalle 6 alle 9 al mattino e dalle 18 alle 21 la sera. A Torino il servizio non dovrebbe subire cambiamenti da inizio servizio alle 8 e dalle 14:30 alle 17:30. Anche per quanto riguarda la città di Napoli saranno due le fasce orarie garantite: quella di mattina dalle 5.30 alle 8:30 e quella serale dalle 17 alle 20.

Sciopero 8 marzo a Roma: si fermano metro, bus e tram 

Due le proteste di 24 ore indette da Cobas e Usb sulla rete Atac a Roma. Per tutta la giornata di domani, venerdì 8 marzo, saranno a rischio stop bus, filobus, tram, metropolitane e ferrovie Roma-Lido, Termini-Centocelle e Roma-Civitacastellana-Viterbo. Dalle 8:30 alle 17 e poi dalle 20 a fine servizio diurno, saranno a rischio i mezzi pubblici.

Proteste di 24 e 4 ore (8.30-12.30) proclamate da Usb e Faisa Cisal anche sui bus periferici della Roma Tpl, che in città gestisce circa 100 linee di bus. A fermarsi, dalle ore 8:30 alle ore 17:00 e dalle ore 20:00 a fine servizio, anche i lavoratori Cotral delle sindacali COBAS del Lavoro privato e USB (Unione Sindacale di Base). Venerdì 8 marzo circoleranno regolarmente, invece, le Frecce di Trenitalia. Sarà "garantito il collegamento fra Roma Termini e l'aeroporto internazionale di Fiumicino" e "i treni regionali nelle fasce orarie più frequentate dai viaggiatori pendolari", fa sapere il Gruppo Fs.

Sciopero 8 marzo a Milano: si fermano i mezzi Atm

A Milano saranno a rischio caos tutti i mezzi di trasporto pubblico Atm: i treni delle quattro linee metropolitane, gli autobus e i tram in superficie. 

"Per venerdì 8 marzo la Confederazione Unitaria di base Cub e l’Unione Sindacale di Base Usb hanno proclamato uno sciopero Generale Nazionale di 24 ore con rivendicazioni riguardanti la violenza maschile sulle donne, le discriminazioni di genere, contro la precarietà e la privatizzazione del Welfare, il diritto ai servizi pubblici gratuiti e accessibili, al reddito universale e incondizionato, alla casa, al lavoro, alla parità salariale, all’educazione scolastica, alla libertà di movimento, per le politiche di sostegno alla maternità e paternità condivisa”, ha informato Atm.

"A Milano l’agitazione del personale viaggiante e di esercizio sia di superficie sia della metropolitana - ha chiarito l'azienda - è prevista dalle 8,45 alle 15,00 e dalle 18,00 al termine del servizio".

Quindi i mezzi circoleranno di sicuro soltanto nelle due fasce di garanzia solite: da inizio servizio fino alle 8.45 e dalle 15 fino alle 18. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sciopero dei trasporti per la Festa della donna: si fermano bus, treni e aerei

Today è in caricamento