Sciopero aereo, disagi per chi viaggia: la lista dei voli garantiti

Il personale di Alitalia si ferma per 4 ore, mentre per Vueling e Air Italy lo sciopero sarà di 24 ore

Foto di repertorio

Giornata difficile per chi viaggia in aereo oggi, lunedì 28 gennaio 2019, a causa dello sciopero del personale navigante di tre compagnie molto conosciute: Alitalia, Air Italy e Vueling. Il personale di Alitalia incrocerà le braccia per 4 ore, dalle 13 alle 17, mentre per Air Italy e Vueling lo sciopero sarà di ben 24 ore, dalle 00.01 alle 24. Le compagnie fanno sapere che in ogni caso verranno rispettate le fasce orarie di tutela: dalle 7 alle 10 e dalle 18 alle 21.

Sciopero aereo 28 gennaio 2019: come controllare i voli 

Hai comprato un biglietto per oggi? Vuoi controllare se il tuo aereo è rischio a causa dello sciopero? Sul sito dell'Enac, (Ente Nazionale per l'Aviazione Civile)  è possibile consultare quali saranno i voli garantiti da parte delle tre compagnie aeree. Le tre compagnie hanno infatti fornito un documento ufficiale per comunicare preventivamente ai viaggiatori in voli che non subiranno modifiche anche in presenza dello sciopero.

Sciopero aereo 28 gennaio 2019: i voli garantiti Air Italy

Per Air Italy Sono garantiti tutti i voli charter da/per le isole regolarmente autorizzati o notificati anteriormente alla data di proclamazione dello sciopero, tutti i collegamenti intercontinentali in arrivo, compresi transiti su scali nazionali nonché alcuni voli intercontinentali in partenza: 

  • Nord America -ISS 0969 MALPENSA (LIMC) - MIAMI (KMIA); 
  • sub area Sud est asiatico - ISS 0931 MALPENSA (LIMC) - BANGKOK (VTBS); 
  • Africa - ISS 0881 MALPENSA (LIMC)-  DAKAR (GOBD); 
  • sub continente Sud asiatico - ISS 0955 MALPENSA (LIMC) - DELHI (VIDP).

Qui la lista completa dei voli garantiti Air Italy.

Sciopero aereo 28 gennaio 2019: i voli garantiti Alitalia

Nel caso di Alitalia sono assicurati tutti i voli charter da/per le isole regolarmente autorizzati o notificati anteriormente alla data di proclamazione dello sciopero; tutti i collegamenti intercontinentali in arrivo, compresi transiti su scali nazionali nonche’ i seguenti voli intercontinentali in partenza: 

  • AZA 604 MALPENSA (LIMC) - NEW YORK (KJFK),
  • AZA 786 MALPENSA (LIMC) - NARITA (RJAA).
  • AZA 770 FIUMICINO (LIRF) - DELHI (VIDP) 
  • AZA 812 FIUMICINO (LIRF) - TEL AVIV (LLBG). 

E' assicurato, sia mediante i voli ricompresi nelle prestazioni indispensabili che mediante voli cargo, il trasporto di merci deperibili, animali vivi, medicinali, nonché generi qualificati di volta in volta dalle competenti autorità come generi di prima necessità e come merci necessarie per il rifornimento delle popolazioni e per la continuità delle attività produttive nei servizi pubblici essenziali, limitatamente alle relative prestazioni indispensabili.

Qui la lista completa dei voli garantiti Alitalia.

Sciopero aereo 28 gennaio 2019: i voli garantiti Vueling

Per Vueling garantiti i voli di collegamento con le isole con esclusione del traffico continentale:

  • VLG 6154 FIUMICINO (LIRF) - PALERMO (LICJ),
  • VLG 6864 FIRENZE (LIRQ) - CATANIA (LICC),
  • VLG 6865 CATANIA (LICC) - FIRENZE (LIRQ).

Dovrà essere comunque assicurato l'arrivo a destinazione di tutti i voli nazionali in corso al momento dell'inizio dello sciopero ed il regolare svolgimento dei voli internazionali con orario stimato di arrivo entro mezz’ora dall'inizio dello sciopero. Sono altresì assicurati tutti i voli schedulati in partenza in orari antecedenti ad inizio astensione e ritardati per cause indipendenti dalla volontà delle parti. Oltre ai voli sopraindicati, sono autorizzati tutti gli ulteriori collegamenti che la società sarà in condizione di effettuare in ragione delle previsioni di adesione allo sciopero del personale dipendente.

Qui la lista completa dei voli garantiti Vueling

Si fermano i piloti Vueling: i motivi dello sciopero

Mentre per Vueling e Alitalia lo sciopero riguarda soltanto il personale navigante, per Air Italy a fermarsi sono anche i piloti. A confermare l'astensione dal lavoro di 24 ore è Ap, l'associazione più rappresentativa tra i piloti della compagnia, spiegando, in una nota, che le motivazioni dello sciopero "riguardano principalmente la situazione previdenziale dei dipendenti, ma le ragioni della dura protesta si basano anche sull'applicazione forzata ai dipendenti del contratto di lavoro (dal giugno 2016), assolutamente inadeguato, non sottoscritto da Ap".

Imposizione, questa, prosegue Ap, che "l'azienda difende grazie alle firme di tutte le altre sigle sindacali che all'epoca, in evidente carenza di rappresentatività, sottoscrissero tale accordo (sigle che ora, fortunatamente, si rendono conto del gravissimo errore commesso)". "Certi di esprimere costantemente e coerentemente, da anni ormai, il volere della categoria piloti senza secondi fini, esprimiamo preoccupazione per la gestione aziendale spesso controproducente che si ostina a perseguire un modus operandi non rispettoso della qualità della vita ed operativa dei propri dipendenti naviganti. Secondo noi i ''clienti'' più preziosi di ogni azienda", conclude Ap.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollo auto, due novità importanti in arrivo dal 1° gennaio 2020

  • Loredana Bertè: "Abbiamo nascosto in soffitta Mimì per un anno"

  • Estrazioni Lotto oggi e SuperEnalotto: estratto il 5+1 da mezzo milione. I numeri di martedì 3 dicembre 2019

  • Omicidio Nadia Orlando, Francesco Mazzega si è tolto la vita nel giardino di casa

  • Scoperto "esercito" di badanti evasori totali: alcuni prendevano pure la disoccupazione

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di giovedì 5 dicembre 2019

Torna su
Today è in caricamento